Iscriviti

Bimba di 2 anni muore per avvelenamento da alcol: trovata accanto al corpo della madre in coma etilico

Una bimba è morta per avvelenamento da alcol ed è stata trovata accanto al corpo della madre, anche lei in coma etilico. La drammatica scoperta è stata fatta dal marito della donna.

Esteri
Pubblicato il 2 novembre 2021, alle ore 15:57

Mi piace
0
0
Bimba di 2 anni muore per avvelenamento da alcol: trovata accanto al corpo della madre in coma etilico

Una notizia terribile, di quelle di cui non si vorrebbe mai parlare. Una bimba di 2 anni è morta per avvelenamento da alcol ed è il suo corpicino è stato trovato accanto a quello della madre, anche lei in coma etilico.

La scoperta choc è stata fatta dal marito della donna, il taxista 38enne Andrey Metkin che, di ritorno dal turno di notte, si aspettava che, come al solito, sua figlia gli venisse incontro, correndo tra le sue braccia ma, purtroppo, così non è andata. L’uomo si è visto davanti la piccola Anna di 2 anni esanime, vicino al corpo della moglie 43enne Olga Charonova.

L’accaduto

L’uomo ha immediatamente chiamato i soccorsi e la piccola è stata portata presso l’ospedale di Noginsk, nella regione di Mosca. I medici hanno fatto di tutto per salvarle la vita ma tutti i tentativi si sono rivelati inutili. Per lei non c’è stato nulla da fare. L’uomo, sconvolto per l’accaduto, ha dichiarato alla stampa locale di non aver mai visto la moglie bere e di ignorare che avesse un problema con l’alcol.

Anche la 43enne è stata soccorsa dai sanitari e, contrariamente alla figlia, è riuscita a salvarsi. Dopo 6 giorni di coma, si è svegliata ma non ricorda nulla della sera in cui si è sentita male. Non è chiaro che cosa possa essere successo alla bambina ma l’ipotesi più probabile è che la madre si sia sentita male dopo aver alzato il gomito e che la piccola si sia intossicata con la stessa bevanda. Ad uccidere Anna potrebbe essere stata una bottiglia di basso costo e qualità, diffusa in Russia che, in grandi quantità, risulta essere altamente tossica. 

“Ancora non so cosa sia successo”, ha detto Andrey con il cuore spezzato. “Quando sono tornato, erano sdraiate sul letto prive di sensi. Ho chiamato immediatamente un’ambulanza e sono state portate via.”, aggiungendo: “Non avevo mai notato che bevesse prima. Non capisco come sia successo”.

Intanto sono in corso le indagini per valutare la fonte dell’avvelenamento e se provenisse da alcol normale o falso. Sono ancora in corso le verifiche sulle cause della morte della bimba, ed è stato aperto un procedimento penale per “negligenza” genitoriale. La morte di Anna segue un’ondata di decessi in Russia a causa della finta vodka, contenente metanolo, avvenuti nell’ultimo mese.

Circa 36 sono morti a Orsk e 30 a Ekaterinburg, parte di un triste totale di 774 in tutta la Russia, quest’anno, per avvelenamento da alcol. A Orsk,5 bambini piccoli sono rimasti orfani dopo che i loro genitori sono morti entrambi dopo aver bevuto vodka di contrabbando, un alcol contraffatto contenente metanolo altamente tossico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte terribile quella della piccola Anna, su cui è doveroso fare chiarezza per accertare che cosa la bimba abbia bevuto prima di essere portata in terapia intensiva e del suo decesso. Speriamo che presto, dalle indagini in corso, emergano ulteriori elementi utili a ricostruire la sera in cui la bambina ha perso conoscenza per non riprenderla mai più. Riposa in pace Anna.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!