Iscriviti

Bangladesh: donna con due uteri partorisce due gemelli un mese dopo aver dato alla luce il primogenito

Partorire due volte nel giro di un mese è un’evento di per sé rarissimo, ma non impossibile. Come diffuso dalla BBC, la circostanza fuori dal normale si è verificata con una giovane donna bengalese, in cui è stata riscontrata l’esistenza di due uteri.

Esteri
Pubblicato il 1 aprile 2019, alle ore 16:09

Mi piace
9
0
Bangladesh: donna con due uteri partorisce due gemelli un mese dopo aver dato alla luce il primogenito

Sembrava un normalissimo parto come tanti altri, invece quella di Arifa Sultana è diventata una storia che ha davvero dell’incredibile. Ma partiamo dall’inizio: come reso noto dalla BBC, la 20enne residente a Khulna, la terza città più grande del Bangladesh, alla fine di febbraio si era recata al vicino ospedale per partorire il suo primo figlio. Dopo aver dato alla luce un bambino prematuro, la donna era felicemente tornata a casa.

A distanza però di poco meno di 30 giorni, la giovane madre ha iniziato a lamentare dei forti dolori al ventre. Portata nuovamente in ospedale, per nulla al mondo si sarebbe aspettata di dover tornare in sala parto. Una volta visitata, i medici le hanno sorprendentemente rivelato l’esistenza di una nuova gravidanza.

Le fitte alla pancia erano infatti addebitabili alla gestazione di due gemelli, più precisamente di un maschietto e di una femminuccia. Sia per lei che per i medici, la notizia si è dimostrata essere un autentico shock, inequivocabilmente riconducibile all’esistenza di due uteri. La dottoressa Sheila Poddar, che ha seguito il caso, ha confessato di essere rimasta senza parole. “Quando abbiamo fatto l’ecografia e visto i gemelli, eravamo sconvolti, non avevamo mai visto niente di simile”. In conseguenza di ciò, le hanno praticato il taglio cesareo d’emergenza, che ha permesso di far nascere senza complicazioni i due bambini.

Come reso pubblico dalla stampa, il caso alquanto raro poteva essere scoperto grazie ad una preventiva ecografia. La donna non ha però potuto eseguirla per motivi economici: la sua famiglia è infatti molto povera e non avrebbe potuto permettersi di sostenerne la spesa. Il marito, che ha ammesso di guadagnare circa 50 dollari al mese, ha ribadito che farà di tutto per crescere nella maniera migliore possibile i tre bambini.

Secondo i medici che hanno seguito il caso di Arifa, i tre ovuli sarebbero stati fecondati tutti nello stesso momento: il primogenito si sarebbe però sviluppato in un utero, mentre gli altri due feti nel secondo.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Quello di Arifa Sultana è un caso quasi unico, ma non per questo impossibile. Per sua fortuna, tutto si è concluso per il meglio, e i tre figli godono ora di ottima salute. Non passandosela però bene dal punto di vista economico, si spera che questo caso la possa rendere più popolare, permettendole di trovare l’aiuto di cui avrebbe bisogno per allevare quelli che - in fin dei conti - sono tre gemelli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!