Iscriviti

Auto a guida autonoma senza conducente fermata dalla polizia: la reazione

A San Francisco gli agenti di polizia si sono trovati a fermare un'auto a guida autonoma senza conducente con non pochi problemi. Ecco cosa è accaduto.

Esteri
Pubblicato il 19 aprile 2022, alle ore 15:10

Mi piace
0
0
Auto a guida autonoma senza conducente fermata dalla polizia: la reazione

Ascolta questo articolo

C’è un video che circola sul web e che ha attirato l’attenzione di molti utenti, dato che sembra essere uscito direttamente dal futuro. Se in molti immaginano le strade e le autostrade di mezzo mondo, nel giro di qualche anno, popolate da auto senza conducente, questo sta già accadendo a San Francisco, con non pochi problemi da parte della polizia stradale.

Immaginate che una pattuglia di agenti provi a fermare un’auto che si aggira per le strade a fari spenti, rendendosi conto che dietro al finestrino non c’è nessuno. E’ un horror o o realtà?

L’accaduto

Anche se la vicenda sembrerebbe tratta da un film di fantascienza, la vettura fermata dalla polizia è un’auto a guida autonoma che fa parte dell’azienda Cruise,che si occupa di queste particolari vetture a San Francisco. Cruise ha una flotta di Chevy Bolt customizzate assieme a delle Waymo di Google e già in passato ha redatto guide per spiegare agli agenti di polizia come interagire con le loro auto senza conducente. Cruise possiede anche un numero di telefono d’emergenza che i poliziotti possono telefonare nei casi come quello accaduto.

Ma come se tutto questo non fosse già di per sè curioso, c’è dell’altro. Dopo il fermo, quando gli agenti si sono allontanati, l’auto senza conducente si è riattivata solo per accostarsi un pò più avanti e mettere le 4 frecce, in quanto il modello è stato programmato dai collaudatori per fermarsi solo in zona sicura. Gli agenti, di fronte all’auto senza conducente, non sapendo come comportarsi, hanno contattato la centrale di polizia e ovviamente è ancora da definire chi sarà il destinatario della multa.

Se in Svezia Volvo ha avviato il progetto di taxi elettrici e postazioni di ricarica, a San Francisco si punta allo sviluppo di una flotta di robotaxi automatici. Le Chevrolet si guidano da sole con corse gratuite durante il giorno, mentre nell’orario serale e notturno, che va dalle 22 alle 6 del mattino, il servizio è a pagamento. Per fortuna quando gli agenti hanno effettuato il controllo non c’erano passeggeri a bordo ma rimane un problema serio da risolvere: come comportarsi nel caso in cui il veicolo,per un errore di sistema, infranga il codice della strada, magari per un guasto? Sarebbe sicuramente necessario effettuare ulteriori test. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Immagino la scena che i poliziotti si sono trovati di fronte... una scena davvero surreale che pone seri problemi nei casi di violazione del codice della strada. Speriamo che, dall'effettuazione di test più approfonditi, si possa risolvere il problema dal punto di vista di responsabilità penali. Una storia davvero incredibile!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!