Iscriviti

Austria, da lunedì scatta il lockdown totale per tutti: il blocco durerà 20 giorni

Durissime le misure prese in Austria per contrastare la spaventosa ondata di contagi da Covid-19. Da lunedì scatterà un blocco totale che durerà massimo 20 giorni, dal 13 dicembre il lockdown sarà solo per i No-Vax. E il Covid dilaga in Europa.

Esteri
Pubblicato il 19 novembre 2021, alle ore 12:41

Mi piace
0
0
Austria, da lunedì scatta il lockdown totale per tutti: il blocco durerà 20 giorni

Ormai la pandemia di Covid, lo stiamo vedendo, ha ripreso vigore, soprattutto in Europa. Se l’umanità pensava di essersi liberata dal patogeno che ha sconvolto le nostre vite, si sbagliava di grosso. I numeri sono ormai in costante aumento, in Germania ieri si è toccata la spaventosa cifra degli oltre 60.000 contagi in 24 ore. Numeri che fanno paura e che stanno costringendo alcuni governi a prendere delle misure drastiche per combattere l’aumento dei casi. 

Si pensi ad esempio a quello che sta accadendo in Austria, dove il virus circola a ritmo elevatissimo, soprattutto nei non vaccinati, almeno questo dicono le statistiche. Ed è proprio per questa ragione che il Governo di Alexander Schallenberg ha introdotto negli scorsi giorni un lockdown soltanto per i non vaccinati, lockdown che da lunedì 22 novembre varrà per tutti. Resteranno quindi nuovamente chiuse tutte le attività ritenute non essenziali come bar e ristoranti. 

Blocco totale

Il nuovo blocco totale in Austria si rende necessario in quanto si vuogliono far abbassare i numeri della curva epidemiologica. Secondo il cancelliere Schallenberg molte persone si sono comportante non rispettando i principi di solidarietà, e non si sono volute vaccinare. “Non è stato facile prendere questa decisione, a nessuno piace adottare misure che limitano la libertà” – così ha detto Schallenberg. 

E inoltre l’Austria è il primo Paese ad introdurre un obbligo vaccinale per tutti quelli che, alla data del primo febbraio, non avranno ricevuto neanche una dose di vaccino. Da quella data nessuno potrà essere più sprovvisto di vaccino anti Covid, tranne ovviamente le persone che non possono per motivi di salute o per età anagrafica

Da giorni in Austria diverse forze politiche avevano chiesto al Governo di introdurre l’obbligo vaccinale. Il governatore della Stiria, Hermann Schützenhöfer (ÖVP) si è associato alla richiesta dei medici, così come è stato fatto anche dai governatori del Tirolo e di Salisburgo, altre due zone dove il Covid fa registrare in questi giorni numeri record.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Si tratta di decisioni durissime, ma l'Austria in questo periodo deve fare i conti con una bassa percentuale di persone vaccinate contro il Covid e con una nuova ondata, la quarta. Per questo Schallenberg è stato costretto a prendere questa decisione. In Italia la situazione rimane a livello di guardia, ma è chiaro che l'emergenza non è finita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!