Iscriviti

Australia: vittima di bullismo a 9 anni, minaccia di uccidersi

Quaden Bayles, bambino di 9 anni, ha minacciato di suicidarsi a causa delle persecuzioni dei bulli. Il video del suo sfogo è stato pubblicato sui social e molti sono i messaggi di supporto per il piccolo.

Esteri
Pubblicato il 21 febbraio 2020, alle ore 20:49

Mi piace
6
0
Australia: vittima di bullismo a 9 anni, minaccia di uccidersi

Si chiama Quaden Bayles il bambino australiano di 9 anni che, esasperato da continui atti di bullismo, ha minacciato di uccidersi. Il bambino è stato preso di mira dai bulli per la sua malattia: soffre infatti di nanismo e viene visto come un bambino diverso. A causa di questi episodi di bullismo scolastico, il piccolo ha avuto molte crisi di pianto in cui sperava di morire per riuscire a sfuggire alle continue prese in giro dei suoi coetanei.

Durante una delle sue crisi, viene ripreso dalla madre che ha deciso di denunciare il tutto sui social. Le parole del bambino erano colme di sofferenza: “Voglio uccidermi, non sopporto più che mi prendano in giro, voglio pugnalarmi al cuore, voglio che qualcuno mi uccida, voglio morire proprio ora”.

La donna, mostrando il video, ha chiesto alle famiglie di educare i propri figli. Inoltre, ha dichiarato di essersi sentita quasi obbligata a pubblicare la sofferenza di suo figlio, per far capire le conseguenze del bullismo, e ciò che comporta ad un bambino di soli 9 anni.

Dopo la condivisione del video, la donna è stata sommersa di messaggi di supporto e solidarietà. Anche il team locale di rugby ha mostrato il suo supporto alla famiglia, invitando il piccolo Quaden Bayles a scendere in campo per mandare insieme un messaggio contro il bullismo. La comparsa del bambino avverrà sabato sera, accompagnato da sua madre.

Oltre agli atleti, anche il celebre attore Jeffrey Dean Morgan (star di The Walking Dead) ha condannato queste violenze. Dopo aver visto il video su Facebook, ha deciso di condividerlo per mandare un messaggio di supporto. L’attore, riferendosi al piccolo, ha dichiarato: “Voglio che tu sappia che hai amici, me incluso. Sono un tuo amico. Non mi hai ancora incontrato, ma cercheremo di rimediare.” Jeffrey Dean Morgan è anche lui padre di un bambino di nove anni, ed è consapevole di ciò che può accadere in un’età così sensibile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Venditti

Chiara Venditti - I bambini possono causare molta sofferenza ai propri coetanei senza però rendersene conto. Non mi sento in grado di dare la colpa ad una sbagliata educazione: molto spesso non è colpa dell'educazione, ma della stessa società che ci riempie di episodi di violenza. I bambini imitano i grandi e, per bloccare questi atti di bullismo, dobbiamo dare il buon esempio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!