Iscriviti

Amsterdam cancella le celebrazioni di Capodanno a causa dell’aumento di contagi

Il consiglio comunale di Amsterdam ha cancellato tutte le celebrazioni previste per il Capodanno a causa del repentino aumento del numero di contagi e ricoveri ospedalieri dovuto al Covid-19

Esteri
Pubblicato il 17 novembre 2021, alle ore 11:43

Mi piace
0
0
Amsterdam cancella le celebrazioni di Capodanno a causa dell’aumento di contagi

Amsterdam ha annullato tutti i festeggiamenti di Capodanno organizzati dal consiglio comunale, compreso il conto alla rovescia nazionale e gli spettacoli pirotecnici: il motivo che ha spinto il sindaco Femke Halsema a questa misura estrema è da addebitare all’elevato tasso di contagi giornalieri e ricoveri per coronavirus. Così il popolare evento a Museumplein, la grande Piazza dei Musei di Amsterdam, e gli spettacoli musicali e fuochi d’artificio nei diversi quartieri della città quest’anno non avranno luogo.

A causa del rapido aumento del numero di infezioni e ricoveri ospedalieri, le prospettive sono cupe. Poiché è molto incerto come andranno le cose e dobbiamo già fare investimenti significativi per questi spettacoli, non è responsabile continuare con i preparativi“, ha sostenuto il consiglio comunale. Gli spettacoli pirotecnici organizzati dal comune erano un’alternativa ai fuochi d’artificio utilizzati individualmente dai cittadini, che da quest’anno sono per lo più vietati.

I contagi nei Paesi Bassi sono saliti alle stelle da quando il governo olandese ha deciso di porre fine alla distanza sociale alla fine di settembre in cambio dell’uso del green pass: lunedì l’Istituto di sanità pubblica (RIVM) ha segnalato 19.274 nuove infezioni in 24 ore. Si ritiene che circa il 13% della popolazione non prevede di farsi vaccinare per motivi che variano dallo scetticismo sulla sicurezza dei vaccini a motivi religiosi.

Il Governo ha già limitato la partecipazione alla vita sociale di coloro che non sono stati vaccinati o di coloro che non hanno superato il Covid-19 e attualmente richiede loro di sottoporsi a un test per poter accedere al settore alberghiero, agli eventi culturali e musicali, palestre o piscine, tra gli altri luoghi di pubblico accesso.

Dallo scorso sabato 13 novembre, l’attività alberghiera deve chiudere alle 20:00 e i negozi non essenziali alle 18:00. È vietato l’ingresso al pubblico ai grandi eventi sportivi, che si svolgeranno a porte chiuse. Il governo consiglia il telelavoro e riunioni limitate a quattro persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Piras

Rita Piras - Una misura quella adottata dal consiglio comunale olandese che ha colto di sorpresa molti cittadini che ancora una volta dovranno vivere il Capodanno in maniera insolita e insperata. Eppure il tasso di vaccinazione non è basso: l'82,4% di chi ha più di 12 anni è completamente vaccinato e l'85,9% ha almeno una dose.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!