Iscriviti

Agganciato: Paolo Nespoli è a bordo della Stazione Spaziale

L’astronauta italiano dell’ESA Paolo Nespoli è ufficialmente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale “Rassvet” diventando l’astronauta europeo più anziano ad essere mai andato nello spazio.

Esteri
Pubblicato il 30 luglio 2017, alle ore 10:04

Mi piace
9
0
Agganciato: Paolo Nespoli è a bordo della Stazione Spaziale

Un nuovo record tutto italiano. La navetta russa Soyuz con a bordo l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea(ESA) Paolo Nespoli e altri due cosmonauti, il russo Sergey Ryazansky e l’americano Randy Bresnik, ha compiuto l’attracco alla Stazione Spaziale Internazionale attorno alla mezzanotte italiana. Paolo Nespoli è ora l’astronauta europeo più anziano ad essere mai andato nello spazio.

La navetta russa Soyuz è stata lanciata come da prassi dalla base russa di Baikonur alle 17:41. Dopo aver compiuto quattro orbite, la navetta è arrivata regolarmente al boccaporto del modulo “Rassvet” della Stazione Spaziale Internazionale dopo circa sei ora di viaggio. Dal momento dell’attracco allo sbarco definitivo sono passate altre due ore per eseguire tutti i controlli elettrici, stabilizzazione della pressione e controlli di sicurezza.

Le manovre per l’attracco si sono svolte senza problemi, grazie alle affidabili nuove tecnologie che rendono il tutto sempre più sicuro. La navicella Soyuz e la Stazione Spaziale Internazionale viaggiavano a 8 chilometri al secondo nello spazio mentre è avvenuta la manovra di avvicinamento e attracco. Sergeij Riazanskij ha guidato tutto il procedimento utilizzando le strumentazioni in dotazione e ha portato al successo la manovra.

Una volta terminato l’attracco, Paolo Nespoli, Randy Bresnik e Sergeij Riazanskij hanno proceduto con l’apertura dei portelloni e la conseguente fase di stabilizzazione. L’ingresso ufficiale alla Stazione Spaziale Internazionale è avvenuta alle 2:00 (ora italiana) quando il comandante russo Fiodor Jurcichin e gli americani Jack Fisher e Peggy Whitson, hanno dato il benvenuto a bordo ai nuovi cosmonauti.

Alle 2:07 il primo collegamento con i familiari e gli amici, dopo il comprensibile entusiasmo dalle basi di Mosca e Houston per il successo dell’operazione. “Grazie a tutti voi che mi avete dato la possibilità di arrivare così in alto ha comunicato Paolo Nespoli nel suo primo contatto con la Terra. La sua missione in orbita durerà almeno altri 139 giorni con il ritorno previsto a dicembre. Tra i 200 esperimenti che andrà a svolgere, l’astronauta italiano stabilirà dei nuovi primati, uno tra questi sarà dovuto alla sua età.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lorenzon

Chiara Lorenzon - Gli astronauti italiani si distinguono ancora una volta per i loro meriti e le loro conquiste. La missione VITA è la terza compiuta da un astronauta ESA italiano. Prima di questa c'è stata la missione Volare nel 2013 con Luca Parmitano e nel 2014 Futura con Samantha Cristoforetti. La partenza di Nespoli si incrocerà con l'anniversario del volo spaziale di Franco Malerba, il primo italiano nello spazio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!