Iscriviti

Afghanistan, la sposa bambina Parwana è salva: era stata venduta dal padre a 9 anni per sfamare la famiglia

Parwana, la bambina di 9 anni data in sposa a un uomo di 55 anni dal padre che l’ha venduta per 2mila dollari, è stata salvata da una ong statunitense che ha portato lei, la madre e i fratellini in un posto sicuro.

Esteri
Pubblicato il 3 dicembre 2021, alle ore 18:53

Mi piace
0
0
Afghanistan, la sposa bambina Parwana è salva: era stata venduta dal padre a 9 anni per sfamare la famiglia

La Cnn ha diffuso un video risalente al 22 ottobre scorso, che immortala il momento in cui un padre afghano vende in sposa la sua bambina di 9 anni a un 55enne di nome Qorban, in cambio di soldi per comprare da mangiare.

Ora arriva la lieta notizia: la sposa bambina Parwana, la cui storia era stata raccontata dalla giornalista della Cnn Anna Coren, è salva, grazie alla ong statunitense Too Young to Wed e ora vive in una casa sicura, circondata dall’affetto della madre e dei suoi 6 fratelli.

Il salvataggio di Parwana

La Cnn lo scorso ottobre, grazie a diverse asssociazioni no profit che continuano ad operare in Afghanistan, anche dopo la salita al potere dei Talebani, ha raggiunto il villaggio dove viveva la famiglia di Parwana e documentato, attraverso delle immagini davvero toccanti, la vendita della bambina ad un uomo del villaggio. 

Nel video, la stessa Parwana, definisce il suo futuro marito, contraddistinto da una lunga barba e da sopracciglia bianche, come un vecchio. Nella clip, il padre della minorenne, la consegna in lacrime, coperta da un copricapo nero e con una ghirlanda di fiori intorno al collo, al marito compratore.

La bambina viene portata via con la forza, dal neo-marito 55enne, già sposato e con 4 figli, afferrata per il braccio dall’uomo. Viene venduta in cambio di contanti, appezzamenti di terra e pecore, per una valore complessivo di 200 mila afghani (circa 2000 euro).Il documentario ha indignato la comunità internazionale che ha preso posizione dinanzi a una violazione dei diritti dei bambini sempre più frequente. Cosi’ nei giorni scorsi la Ong Too Young to Wed ha raggiunto il villaggio dove viveva la piccola, l’ha tolta all’uomo che l’ha comprata e l’ha portata in un albergo di Herat con la madre e i fratellini.

Dopo due notti li’ è stata trasferita in un posto sicuro dove trascorrerà l’inverno. In una videochiamata alla giornalista della Cnn che ha raccontato la sua storia, Pawana ha dichiarato: “Ora sono salva, sono felice. Quando posso andare a scuola?”. Il padre di Parwana, Abdul, ha raccontato di avere in precedenza venduto la sorella 12enne di Parwana per cercare di garantire la sopravvivenza della famiglia. Il genitore si è in seguito giustificato dicendo: “Siamo 8 persone in famiglia. Devo vendere per mantenere in vita gli altri familiari”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una storia davvero terribile che ci fa riflettere su quanto il fenomeno delle spose bambine sia fortemente diffuso e non considerato, quanto dovrebbe, dalle istituzioni internazionali, data la sua gravità. Auguro a Parwana e a tutta la sua famiglia un nuovo inizio e soprattutto l'avveramento dei suoi sogni, commisurati alla sua tenera età.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!