Iscriviti

Afghanistan, gli estremisti islamici avanzano e conquistano sempre più territori, la tensione aumenta

Prosegue l’avanzata dei talebani che continuano a invadere sempre più città e territori della nazione, avanzando pericolosamente verso la capitale, Kabul.

Esteri
Pubblicato il 13 agosto 2021, alle ore 10:41

Mi piace
1
0
Afghanistan, gli estremisti islamici avanzano e conquistano sempre più territori, la tensione aumenta

Dopo Kandahar e Ghazni, anche Herat che era territorio degli alleati ( ex base delle forze italiane) viene conquistato dai ribelli, i talebani. Si tratta della decima e dell’undicesima regione caduta nelle loro mani in meno di una settimana e l’avanzata non si ferma facendo aumentare la tensione locale ed internazionale.

Una rapida avanzata militare fuori controllo, come riportano i giornali locali i talebani si sono impadroniti dei quartier generali della polizia, la prigione locale e dell’ufficio del governatore, unico fronte di difesa in quanto già da inizio anno iniziò il ritiro delle truppe statunitensi e degli alleati della Nato dall’Afghanistan dove più di 9.600 militari hanno ripiegato.

A deciderlo fu il presidente Biden tentando con questa decisione di porre fine alla guerra più lunga di Washington, ma dopo diversi mesi dalla ritirata crescono i timori che questo possa consentire ai talebani di riprendere il potere nel Paese. Le forze di difesa locali sono fuggite, decine di veicoli militari, armi e munizioni sono caduti nelle mani dei miliziani, permettendo sempre di più di rifornirsi e proseguire la conquista dei territori.

Ghazni è il capoluogo di provincia più vicino a Kabul conquistato dai militanti, in pochi giorni con la strada spianata avranno modo di raggiungere Kabul e prendere il pieno potere del Paese. Cresce la tensione per stati appartenenti all’UN che hanno deciso di spostare le ambasciate in posti strategici e più protette o addirittura evacuate.

Questa costante violenza della guerra ha portato decine di migliaia di civili a fuggire dalle loro case in tutto il paese e da tutte quelle città assediate.

A quelli che non sono riusciti a fuggite gli è stato imposto un futuro di atrocità, 183 civili uccisi, 1.181 feriti, compresi i bambini e ulteriori violazioni della dichiarazione universale dei diritti umani, queste erano solo le vittime che potevano essere documentate e chissa quante altre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lucs Goders

Lucs Goders - Il rischio della presa di potere dello stato da parte dei talebani è molto elevato, il mio pensiero è che ci vorrebbe un'intervento combinato di più forze sia militari che civili per contrastare questa avanzata. Il pensiero va soprattutto a tutte quelle vittime che sono state colpite dal flagello degli estremisti

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!