Iscriviti

Abusa del figlio di 4 mesi, la reazione dei detenuti in carcere

Si tratta di un gravissimo fatto di cronaca avvenuto in questi giorni, vediamo che cosa è accaduto e chi è la vittima. La notizia è scioccante e ha fatto il giro del mondo.

Esteri
Pubblicato il 7 maggio 2022, alle ore 11:19

Mi piace
0
0
Abusa del figlio di 4 mesi, la reazione dei detenuti in carcere

Ascolta questo articolo

Nel mondo accadono episodi che sconvolgono l’opinione pubblica a volte per la loro crudeltà. In Italia sono diversi i casi che provocano ogni anno sgomento tra la popolazione. Spesso si tratta di incidenti stradali o morti improvvise, ma purtroppo ci sono anche casi violenza e omicidi. Si tratta di fatti che sconvolgono le comunità in cui accadono. Su diversi casi ci sono ancora le indagini da parte degli investigatori. Ma in queste ore è accaduto un evento che ha scioccato tutto il mondo. 

Chi solitamente commette reati di una certa gravità finisce in carcere, oppure nei casi in cui l’autorità giudiziaria lo ritenga opportuno ai domiciliari. Si tratta di misure che gioco forza vanno a restringere la propria libertà personale. Questo è accaduto ad esempio ad un uomo del Kent, in Inghilterra, che è finito in carcere con l’accusa di aver abusato del figlio di 4 mesi. Il soggetto è stato condannato a 10 anni di carcere, ma qui ha trascorso un bruttissimo momento. 

La reazione dei detenuti

Alcune settimane fa Anthony Smith, queste le generalità dell’uomo accusato e condannato per aver picchiato il figlio di 4 mesi fino a fargli perdere entrambe gambe, ha ricevuto la “visita” in cella di alcuni prigionieri. Questi ultimi sono passati subito all’azione arrivando a picchiare selvaggiamente l’uomo. 

I detenuti, un 31enne e un 36enne, hanno preso la sua colazione e hanno trattenuto in cella Smith. In alcune calze hanno quindi inserito delle scatolette di tonno e hanno cominciato a colpire violentemente Anthony, urlando che doveva subire ciò che aveva fatto al figlioletto di 4 mesi. Smith è rimasto gravemente ferito. 

Secondo quanto riferisce la stampa internazionale il 31enne e il 36enne avrebbero avuto l’intento di avere un ostaggio per chiedere un trasferimento. I due attendevano l’appello dopo una pena a 10 anni di reclusone ciascuno per gravi violenze e rapine a mano armata. Smith ha subito diversi lividi e escoriazioni e ha perso 12 denti. Il figlio oggi ha sette anni e ha imparato a camminare con gambe protesiche. Per le violenze sul bambino è finita indagata anche la madre Jody Simpson.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fede Sanapo

Fede Sanapo - Questi episodi ci fanno capire come le reazioni dei detenuti in carcere possano essere violente quando qualcuno commette dei reati molto gravi, come appunto le violenze sui minori. Ciò però non giustifica tali comportamenti degli altri detenuti, un atto crudele contro questo essere umano che i due sicuramente pagheranno a carissimo prezzo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!