Iscriviti

11enne dorme in tenda per 500 notti: l’impresa da record per aiutare anziani malati

Un undicenne inglese, originario del Devon, ha dormito per ben 500 notti di fila in una tenda da campeggio per raccogliere fondi in favore di una struttura per malati terminali.

Esteri
Pubblicato il 11 agosto 2021, alle ore 15:18

Mi piace
0
0
11enne dorme in tenda per 500 notti: l’impresa da record per aiutare anziani malati

A soli 11 anni ha dormito per 500 notti consecutive in tenda con uno scopo ben preciso, cioè quello di raccogliere fondi per sostenere una casa di cura del Devon. Un luogo particolare, che ospita malati terminali. La sua iniziativa è presto diventata virale ed ha ottenuto un grande successo, tanto che lo ha indotto a proseguire nella sua sfida.

Le imprese più sorprendenti ed intraprendente arrivano spesso proprio dai più giovani. Dopo aver appreso lo scorso anno della chiusura di tutte le iniziative di raccolta fondi per la locale struttura per malati terminali, ha deciso di lanciare una sua sfida personale. Un piccolo gesto che però è stato molto apprezzato da tantissimi. 

La sfida di Max Woosey è stata quella di dormire in tenda per ben 500 notti di fila. Grazie alla sua curiosa iniziativa l’undicenne ha raccolto una ragguardevole cifra, ovvero ben 640mila sterline che in euro sarebbero circa 750mila euro. Insomma una gran bella cifra, che ora sarà interamente devoluta all’hospice locale. 

La madre del ragazzo ha dichiarato di aver già detto al figlio di non stare più fuori casa, perché ha già realizzato qualcosa di grandioso. Per sua stessa ammissione l’11enne ha ammesso che inizialmente il suo obiettivo era quello di raggiungere la cifra di 100 sterline per un weekend in tenda. Poi però la comunità locale è venuta a conoscenza della sua iniziativa, incitandolo così ad andare avanti. 

Max non ha temuto il freddo né il caldo. Per sua stessa ammissione Max non si aspettava che sarebbe durata così a lungo. Ma ora il campeggio sembra proprio piacergli. Ma cosa ha spinto il ragazzino ad una iniziativa così particolare? Sembra che a motivare l’11enne in tal senso siano stati i decessi di due suoi vicini. 

La coppia era stata assistita proprio al North Devon Hospice, la struttura a cui Max ha indirizzato i soldi raccolti. Proprio prima di morire uno dei suoi vicini gli consegnò la sua tenda, invitandolo a vivere un’avventura. E sembra proprio che il ragazzo lo abbia preso alla lettera. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Lode a questo giovanissimo ragazzo inglese che ha fatto di un'avventura l'occasione per raccogliere fondi per finanziare una struttura sanitaria. Penso che ognuno di noi abbia da imparare dal gesto del ragazzo, che ha fatto enormi sacrifici per aiutare chi ha più bisogno. Un gesto che riporta ad una riflessione: quanto si è disposti a sacrificarsi per la solidarietà?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!