Iscriviti

Troika: misure devastanti sul tenore di vita dei greci

In un recente post del suo blog, l'economista Gennaro Zezza fa una previsione sull'impatto della riduzione dei salari sull'economia greca.

Economia e Finanza
Pubblicato il 11 luglio 2013, alle ore 18:13

Mi piace
0
0
Troika: misure devastanti sul tenore di vita dei greci
Pubblicità

Quali saranno i danni delle politiche recessive imposte dalla Troika all’economia greca?

L’economista Gennaro Zezza da tempo mette in guardia il pubblico dalle pagine del suo blog, riguardo l’impatto negativo sulle politiche di austerità imposte dalla Troika, con toni pacati, precisione e competenza.

Con i colleghi del Levi Economic Institute of Bard College, ha appena pubblicato una strategic analysis (che potete consultare in inglese qui): “The Greek Economic Crisis and the Experience of Austerity-A Strategic Analysis” (La crisi dell’economia greca e l’esperienza dell’austerità-una analisi strategica”).

Ne da notizia e sintesi sulle colonne del suo blog, riportando ai lettori alcune preoccupanti conclusioni. Zezza e colleghi hanno costruito un modello previsionale per misurare l’impatto delle politiche di auterità imposte dalla Troika, ed l’eventuale influenza di un piano di iuti esterno.

Il dato allarmante è che, per le caratteristiche dell’economia greca (a es: esportazioni poco semsibili ai prezzi), l’impatto di nuove misure si austerità e/o l’erogazione di aiuti sarebbe molto modesto in termini di export, ma micidiale sul temore di vita dei cittadini e sulla deflazione della domanda interna.

E probabilmente, un eventuale mancato raggiungimento degli obiettivi di bilancio, come da prassi finora, potrebbe portare ad altre misure recessive, tagli, deflazione.

Perché la politica europea continua ad ignorare i sempre più numerosi studi provenienti dal mondo della scenza economica, che dimostrato i danni delle politiche di consolidamento fiscale applicate in questo modo?

Solidarietà col popolo greco.

Immagine anteprima YouTube
Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!