Iscriviti

Reddito e pensioni di cittadinanza: accolte più di un milione di domande, ecco i dati aggiornati

Per le due misure di welfare avviate dal precedente esecutivo arriva un importante traguardo. Entrambi i provvedimenti raggiungono e superano alla fine di ottobre il milione di nuclei familiari.

Economia e Finanza
Pubblicato il 6 novembre 2019, alle ore 11:45

Mi piace
2
0
Reddito e pensioni di cittadinanza: accolte più di un milione di domande, ecco i dati aggiornati

Il reddito e le pensioni di cittadinanza raggiungono insieme un importante traguardo, avendo totalizzato complessivamente più di un milione di domande. È quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dall’Inps rispetto al meccanismo di tutela avviato dal precedente esecutivo e che ha coinvolto per la precisione 1 milione e 20.610 nuclei familiari. Il dato riguarda le domande effettivamente accolte, rispetto a quelle inviate (che risultano 1.555.588).

Entrando nello specifico, emerge chiaramente che la quasi totalità delle richieste fa riferimento all’assegno di cittadinanza (che ha totalizzato 900.283 pratiche con esito positivo), mentre la pensione di cittadinanza (disponibile solo dopo i 67 anni di età) ha totalizzato l’accoglimento di appena 120.327 domande.

Rispetto invece alla diffusione geografica delle richieste approvate, continua a presentarsi in testa alla classifica la regione Campania, che ha totalizzato 177.194 domande di accesso al reddito di cittadinanza e 17.731 pratiche per la pensione di cittadinanza. Segue poi la regione Sicilia, con 158.675 pratiche di reddito e 17.997 domande relative alle pensioni.

Tridico (Inps) evidenzia risparmi per un miliardo di euro

Stante la situazione appena evidenziata, il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico ha voluto comunque sottolineare i risparmi registrati rispetto alle previsioni di spesa iniziali. Secondo l’economista alla guida dell’istituto pubblico di previdenza, per il 2019 i risparmi relativi al reddito di cittadinanza ammontano ad 1 miliardo di euro. Si tratta di un dato importante, visto che le previsioni parlavano di 5,9 miliardi di spesa mentre attualmente le stime indicano un costo complessivo per 4,8 miliardi.

Rispetto invece al successo complessivo dell’iniziativa, Tridico replica alle critiche emerse negli scorsi giorni spiegando che la riforma non è stata un fallimento. “L’obiettivo del reddito di cittadinanza è contrastare la povertà e ridurre il coefficiente di diseguaglianza e questi sono stati centrati. La misura punta anche all’inclusione sociale e nel mercato del lavoro”, ha quindi concluso replicando ai rilievi dei detrattori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Gli ultimi dati in arrivo dall’Inps sul reddito e sulle pensioni di cittadinanza evidenziano la grande diffusione del provvedimento, che ha trovato certamente il favore dei cittadini coinvolti in situazioni di particolare disagio. Per trovare piena attuazione ora gli assegni di welfare devono però confrontarsi con la cosiddetta fase 2, che prevede il reinserimento lavorativo dei beneficiari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!