Iscriviti

Reddito di cittadinanza 2019: obbligo di accettare un lavoro se lo stipendio supera gli 858 euro?

Lo stipendio minimo da accettare obbligatoriamente per non perdere il reddito di cittadinanza è di 858 euro. Ecco gli emendamenti proposti per il voto di lunedì.

Economia e Finanza
Pubblicato il 23 febbraio 2019, alle ore 19:43

Mi piace
3
0
Reddito di cittadinanza 2019: obbligo di accettare un lavoro se lo stipendio supera gli 858 euro?

Sul reddito di cittadinanza continuano ad arrivare ogni giorno novità in merito alle misure adottate dal Governo per evitare raggiri da aperte dei cittadini. Il Movimento 5 Stelle ha proposto una soglia minima al di sopra della quale è obbligatorio accettare un lavoro se si usufruisce del reddito di cittadinanza.

Per calcolare la cifra, bisogna aggiungere, ai 780 euro che saranno dati ai cittadini idonei a ricevere il reddito di cittadinanza, un 10%, ma solo se rispetteranno determinati requisiti. La quota riguarderebbe, inoltre, anche i single.

L’emendamento

Il testo dell’emendamento riporta che qualora un cittadino rifiutasse un lavoro con uno stipendio mensile maggiore di 858 euro, sarebbe automaticamente escluso dall’elenco di persone che percepiscono il reddito di cittadinanza. Sommando alla cifra di 780 euro, ovvero il massimo che può ricevere una singola persona che vive da sola, un 10% si ottiene 858 euro. 

Un altro tema affrontato dal Movimento 5 è la privacy. La modifica proposta vieterebbe allo Stato di conoscere le singole spese dei cittadini, ma potrà tenere d’occhio solo il totale.

Insieme a questi due emendamenti, ne sono stati proposti altri 7 che saranno discussi in Commissione Lavoro al Senato, prima di redigere il testo definitivo del decretone che dovrebbe arrivare a Palazzo Madama lunedì prossimo. Dopo la discussione si passerà al voto del reddito di cittadinanza e della Quota 100.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Forse 858 euro al mese per un single come obbligo per accettare il lavoro sono un po' pochi. Tra bollette e spese varie resterebbe ben poco per arrivare a fine mese. Chissà che non siano proposte nuove modifiche al fine di rendere la soglia minima più "umana".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!