Iscriviti

Pensioni: un esercito di pensionati poveri

Il tema delle pensioni ci tocca sempre più. Veniamo continuamente bombardati di notizie negative riguardo alle pensioni. Si sta creando un esercito di pensionati sempre più poveri.

Economia e Finanza
Pubblicato il 18 maggio 2017, alle ore 21:58

Mi piace
11
0
Pensioni: un esercito di pensionati poveri
Pubblicità

L’Italia ha raggiunto un rapporto lavoratori/pensionati pari a 10/7. Attualmente 7 giovani su 10 nel Bel Paese sono disoccupati o sottopagati. Gli over 65 sempre più numerosi e con una pensione sempre più bassa ma questo cosa comporta?
Come si è arrivati a tutto questo?

Il grande imbuto dell’INPS si sta esaurendo sempre più velocemente, il cambio dal sistema retributivo a quello contributivo alleggerisce notevolmente le pensioni degli italiani che diventano sempre più numerosi e sempre più vicini alla povertà. Le numerose riforme pensionistiche hanno allungato l’età per poter accedere a quell’esercito di poveri che si sta creando e hanno abbassato notevolmente la pensione mensile.

La terza età viene vissuta ormai attaccandosi a quel poco che ci viene dato dallo Stato, facendo rinunce e sacrifici immani per arrivare a stento alla terza settimana del mese.
Sentiamo continuamente di famiglie costrette a vivere con un sussidio di circa 500€ e sopravvivere anche in quattro persone.
Sentiamo ancora più spesso che gli invalidi dovrebbero essere seguiti dallo Stato sotto il profilo economico per poter essere aiutati nelle spese mediche e per non gravare sulla famiglia.

Tutto questo non accade. Siamo continuamente sotto i riflettori dei telegiornali e dei programmi Tv che trattano di questi argomenti. Ogni giorno, la situazione che si presenta diventa sempre più critica.

Ogni giorno ci sono famiglie che scendono in piazza per avere voce in capitolo e per poter dire la loro! Ogni giorno ci sono testimonianze di persone che dicono a voce grossa “L’Italia sta andando a rotoli!“.
Tutte quelle persone hanno lavorato una vita nella speranza di potersi vivere in tranquillità la loro pensione e ora si ritrovano con meno della metà di ciò che percepivano come reddito da lavoro.

Questo stile di vita sta diventando insostenibile per tutti: i pensionati combattono ogni giorno contro la povertà, i lavoratori pensano nella maniera più negativa alla loro pensione e terza età, coloro che non hanno un’occupazione sanno che alla pensione mancherà sempre di più e gli verrà dato sempre di meno.

La concezione comune ci fa pensare solo che : ” La pensione? Se ci arriverò…. non la vedrò mai….mi daranno una miseria”. I dati che ci vengono forniti parlano chiaro e quella concezione non è del tutto sbagliata, il timore di ogni persona attualmente è quella parte della loro vita che dovrebbero vivere in tranquillità dopo aver lavorato una vita per costruirsi un loro futuro.

Vengono distrutti tutti i progetti fatti per cambi continui in termini di pensioni. Ora tutto ciò che ci appare ai nostri occhi è che si sta creando un vero e proprio esercito di pensionati sempre più vicini alla soglia della povertà.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rebecca Vernali

Rebecca Vernali - Vedo disoccupati ogni giorno, per la maggior parte giovani senza alcuna speranza per il futuro. Vedo sogni infrangersi contro la barriera del lavoro e delle pensioni per coloro che già ci sono arrivati. Vedo pensionati costretti a sacrificare anche i regali per i nipoti dato che con ciò che gli viene dato non è possibile vivere e mantenere il proprio tenore di vita. Sento ogni giorno casi di invalidi che vengono assistiti in maniera minima da parte di chi dovrebbe pensare a loro sotto il profilo economico e di famiglie che sono costrette a vivere con quel sussidio pur di assistere l'invalido.

Lascia un tuo commento
Commenti
Paola Assandri
Paola Assandri

19 maggio 2017 - 00:18:30

Benvenuta

0
Rispondi
Paola Assandri
Rebecca Vernali

22 maggio 2017 - 14:03:30

Grazie mille!

0