Iscriviti

Pensioni, ecco le informazioni sull’accredito dell’assegno e della tredicesima a dicembre 2018

Con l’arrivo dell’ultima mensilità dell’anno i pensionati vedranno unirsi l’accredito dell’ultimo emolumento ordinario spettante a quello della tredicesima mensilità e della eventuale quattordicesima.

Economia e Finanza
Pubblicato il 10 novembre 2018, alle ore 19:42

Mi piace
2
0
Pensioni, ecco le informazioni sull’accredito dell’assegno e della tredicesima a dicembre 2018

Mancano ormai poche settimane al mese di dicembre ed alla chiusura dell’anno. Un momento atteso da molti pensionati non solo per il pagamento dell’ultimo assegno mensile del 2018, ma anche per l’arrivo della tredicesima mensilità (e dell’eventuale 14ma). A scandire queste scadenze vi sarà la nuova norma prevista all’interno della scorsa legge di bilancio, con la quale è stato approvato il nuovo calendario dei pagamenti da parte dell’Inps.

Il provvedimento normativo ha infatti regolarizzato e uniformato i pagamenti effettuati dal principale istituto previdenziale italiano, pertanto l’assegno viene ora corrisposto il primo giorno bancabile di ogni mese, con una leggera differenza tra chi possiede l’accredito diretto presso Poste Italiane e chi invece fa riferimento ad un istituto bancario. Resta implicito che la differenza appare comunque trascurabile, visto che in molti mesi dell’anno il giorno di pagamento coincide per entrambi gli istituti.

Le date degli accrediti delle pensioni il prossimo mese di dicembre

Tornando quindi alle scadenze di accredito degli assegni, siccome il prossimo 1° dicembre 2018 cade di sabato, i pensionati che hanno un conto presso Poste Italiane si vedranno accreditare in tale giorno la propria pensione. Una data che slitta al 3 dicembre 2018 per coloro che hanno invece indicato all’Inps un conto corrente bancario.

Da evidenziare che contestualmente allo stesso assegno ordinario verrà accreditata anche la tredicesima mensilità e per alcuni anche la quattordicesima. Quest’ultima viene normalmente versata a luglio agli aventi diritto (sono previsti almeno 64 anni di età e alcuni specifici vincoli reddituali), ma coloro che hanno maturato il beneficio in corso d’anno si vedranno versare i ratei corrispettivi maturati per il  2018. Per ch vuole conoscere gli importi esatti e verificare il calcolo del pagamento degli emolumenti (ad esempio perché è il primo anno di pensione), è possibile fare riferimento direttamente al cedolino scaricabile dalla propria area riservata dell’Inps.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Il mese di dicembre rappresenta un momento particolare sia per le tradizionali scadenze fiscali di fine anno che per la stagione dei regali natalizi e delle festività di fine anno. Anche per questi motivi l’arrivo della tredicesima mensilità e degli eventuali ratei della quattordicesima rappresentano una scadenza importante per tutti i pensionati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!