Iscriviti

Pensioni di marzo 2021: conferma ufficiale pagamento anticipato dal 23 febbraio in Posta, ecco le date da conoscere

Sul pagamento anticipato delle pensioni di marzo 2021 arriva la conferma ufficiale di Poste Italiane: si partirà dal prossimo 23/02 e fino al prossimo 1/03. Il calendario diviso per le iniziali dei cognomi.

Economia e Finanza
Pubblicato il 22 febbraio 2021, alle ore 19:50

Mi piace
2
0
Pensioni di marzo 2021: conferma ufficiale pagamento anticipato dal 23 febbraio in Posta, ecco le date da conoscere

Sulle pensioni arriva da Poste Italiane la conferma relativa alla data di pagamento anticipato per chi ha scelto il ritiro in contanti. L’azienda ha comunicato che il giorno ufficiale di partenza delle operazioni è fissato al prossimo martedì 23 febbraio. In questo senso, bisogna innanzitutto sottolineare che i titolari di un libretto di risparmio, di una Carta libretto oppure di una Postepay Evolution potranno effettuare direttamente il prelievo presso un postamat. Per questi soggetti non sarà quindi necessario fare la fila presso l’ufficio postale.

Chi invece ha scelto di ritirare l’emolumento previdenziale allo sportello dovrà necessariamente sottostare al calendario alfabetico per cognome. In questo caso, sarà infatti fondamentale seguire la turnazione alfabetica. Di seguito indicheremo il giorno specifico in base all’iniziale, ma ricordiamo l’importanza di verificare gli avvisi affissi presso il proprio ufficio postale di riferimento perché le date potrebbero cambiare localmente in caso di specifiche esigenze organizzative.

Pensioni di marzo, il calendario dei pagamenti anticipati

Stante la situazione appena evidenziata, il calendario ufficiale dei pagamenti anticipati relativi alle pensioni di marzo prevedono la partenza con le lettere A e B il prossimo 23 febbraio 2021. Si prosegue con le lettere dalla C alla D il 24 febbraio e con le lettere dalla E alla K il 24 febbraio.

Venerdì 26 febbraio è il momento dei cognomi che vanno dalla L alla O, mentre il prossimo sabato mattina 27 febbraio 2021 si prosegue dalla P alla R. Infine, lunedì 1° marzo si conclude il ciclo con le lettere restanti, dalla S alla Z. Il meccanismo di ritiro in contanti resta alternativo all’accredito diretto in conto, che rappresenta la modalità più sicura per poter gestire la propria pensione senza la necessità di doversi recare presso gli uffici postali.

Infatti, la prassi del calendario alfabetico dei pagamenti anticipati è nata con l’emergenza coronavirus per ovviare alla possibilità di assembramento e al rischio di contagio. Per gli over 75enni che non possono delegare un parente o un congiunto, è possibile anche richiedere la consegna della pensione in contanti presso la propria residenza delegando l’Arma dei Carabinieri.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - La conferma ufficiale delle date di pagamento anticipato delle pensioni per il mese di marzo era molto attesa dai pensionati, visto che finora erano circolate solo date ufficiose. Anche questo mese si è scelto di optare per questa modalità, ma Poste Italiane ha già comunicato che una simile linea sarà adottata nei mesi successivi e comunque fino a quando perdurerà la crisi dettata dal coronavirus.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!