Iscriviti

Pensioni anticipate dai 63 anni, focus sull’APE sociale: domande entro il 15 luglio 2018

È fissato al prossimo 15 luglio 2018 il termine ultimo per rispettare la seconda finestra utile all'uscita anticipata dal lavoro tramite l'APE sociale.

Economia e Finanza
Pubblicato il 19 giugno 2018, alle ore 22:25

Mi piace
2
0

I lavoratori che maturano i requisiti utili al pensionamento anticipato tramite l’APE sociale dovranno inviare la propria domanda entro il prossimo 15 luglio 2018 se vogliono rispettare la scadenza fissata per la seconda finestra di accesso. Ricordiamo in tal senso che la prima scadenza utile per produrre l’istanza era fissata alla fine dello scorso marzo.

La seconda fase si è aperta successivamente e fa riferimento ai lavoratori che otterranno i requisiti entro la fine dell’anno in corso, ma che non hanno potuto procedere all’apertura della pratica in precedenza perché non avevano ancora maturato il diritto, oppure semplicemente perché ritardatari.

Pensioni anticipate e APE sociale: i requisiti utili per poter maturare il diritto al prepensionamento

Per quanto concerne i requisiti da rispettare per poter accedere all’APE sociale, i lavoratori dovranno raggiungere almeno i 63 anni di età, unitamente a 30 o 36 anni di contribuzione, a seconda della specifica situazione di disagio tutelata dalla legge. È da evidenziare che la legge di bilancio 2018 ha previsto per quest’anno un ulteriore allargamento della platea, ad esempio includendo coloro che hanno perso il lavoro dopo la scadenza di un contratto a termine.

Vi sono inoltre quattro categorie di attività gravose che si aggiungono alle precedenti undici e che portano a 15 le mansioni oggetto di tutela. Oltre ovviamente a chi assiste familiari in grave stato di disabilità. Mentre dal punto di vista operativo ricordiamo anche che la pratica prevede una doppia istanza: la prima per il riconoscimento dei requisiti, mentre la seconda per l’accesso vero e proprio alla pensione.

Le prossime scadenze da monitorare in merito all’opzione di quiescenza agevolata

Infine, per quanto concerne le prossime scadenze da tenere presente in merito al provvedimento, rispetto alle domande inviate entro la prima finestra (31 marzo) è attesa una risposta entro il 30 giugno. Alla seconda finestra (15 luglio) l’Inps dovrà fornire comunicazione di accoglimento o rigetto entro il 15 ottobre. Mentre l’ultima istanza utile per l’anno in corso è fissata al 30 novembre e prevede una comunicazione dall’ente pubblico di previdenza entro il termine del 2018.

Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - L'APE sociale rappresenta un'opzione di uscita da valutare con attenzione per coloro che matureranno i requisiti in corso d'anno. Si tratta infatti di un'occasione da non sprecare non solo perché non presenta penalizzazioni, ma anche perché non è detto che risulterà disponibile nei prossimi anni, stante che il nuovo Governo potrebbe decidere di porre fine alla sperimentazione per dare seguito a misure basate su criteri differenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!