Iscriviti

Papa Francesco taglia lo stipendio ai preti

Tagli in vista da parte del Vaticano anche per gli stipendi dei preti. A renderlo noto Il Messaggero.

Economia e Finanza
Pubblicato il 2 aprile 2014, alle ore 18:54

Mi piace
0
0
Papa Francesco taglia lo stipendio ai preti

In tempi di crisi e di tagli in svariati settori non è immune neanche la Chiesa. 

Secondo Il Messaggero, infatti, il Vaticano sarebbe pronto a tagliare anche gli stipendi dei preti e cita i casi di Bergamo dove un cospicuo gruppo di sacerdoti ha deciso di donare il loro stipendio ad un fondo creato dalla diocesi di Bergamo per aiutare i disoccupati cronici che non riescono a reinserirsi nel mondo del lavoro.

Il rapporto fra Chiesa e denaro è sempre stato motivo di molte riflessioni e di critiche specialmente in seguito ad alcuni scandali, in questi ultimi anni, che hanno messo a dura prova la fiducia che il mondo ripone nella Chiesa.

Papa Francesco, sin dall’inizio del suo pontificato ha auspicato un clima di sobrietà e di risparmio predicando una gestione trasparente e consapevole delle finanze. Tanti i tagli effettuati dal pontefice, che ha eliminato i gettoni di presenza dei cardinali che siedono nella vigilanza dello Ior per un risparmio di circa 25.000 euro l’anno, e rivisto gli scatti di anzianità e di promozione dei preti.

Attualmente un prete guadagna circa € 1.000 al mese, mentre un vescovo può arrivare a circa € 2.600 e anche per loro potrebbero essere in arrivo delle riduzioni e dei tagli. Inoltre, nel bergamasco, un gruppo di preti della diocesi di Bergamo ha deciso di donare il proprio stipendio del mese di aprile per aiutare i disoccupati del posto e i tanti operai delle fabbriche che negli ultimi tempi hanno chiuso i battenti o si sono fortemente ridimensionati. Si tratta di circa 800 parroci per un totale di circa 800 mila euro. L’iniziativa parte dal vescovo Francesco Beschi che a sua volta devolverà l’intero stipendio del mese di aprile per dare un segno concreto di solidarietà e carità.

Di certo non risolveranno la situazione economica di tutti gli abitanti o i disoccupati della loro regione ma sicuramente daranno un bel contributo che verrà molto apprezzato dai fedeli. Un passo importante, quindi, quello che si appresta a fare la Chiesa nei confronti di tutta la comunità.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!