Iscriviti

Pagamento Naspi a marzo 2020: le info su quando partono i pagamenti

Si avvicina il giorno di pagamento della Naspi per il mese di marzo 2020: ecco quando partiranno i flussi e come sapere a quanto ammonterà l'importo esatto.

Economia e Finanza
Pubblicato il 4 marzo 2020, alle ore 18:20

Mi piace
2
0
Pagamento Naspi a marzo 2020: le info su quando partono i pagamenti

Con l’avvio di marzo molti percettori della Naspi si stanno chiedendo quando si concretizzerà l’accredito dell’assegno di disoccupazione sul proprio conto corrente. Anche durante questo mese i flussi seguiranno il normale iter già riscontrato in precedenza, seppure bisogna considerare che non tutti i beneficiari riceveranno il pagamento nello stesso giorno.

Entrando nello specifico, la data di pagamento per la Naspi a marzo 2020 è prevista a partire dal prossimo 10/03, ma può variare di beneficiario in beneficiario (in base alla situazione individuale). L’assegno fa sempre riferimento ai trenta giorni precedenti, pertanto in questo caso sarà pagato sulla base del calcolo effettuato per febbraio 2020. La data deve inoltre essere considerata come attendibile solo nel caso in cui si riceva la Naspi da almeno un mese.

Bisogna comunque tenere a mente che i pagamenti possono variare anche di diverse settimane, in base a quando sono stati effettivamente pagati quelli precedenti. In questo caso, non esiste infatti un calendario univoco come avviene per esempio rispetto alla liquidazione degli assegni pensionistici.

Naspi, come visualizzare l’importo che verrà pagato a marzo 2020

Per chi fosse interessato ad approfondire a quanto corrisponderà l’importo della Naspi che riceverà nel mese di marzo 2020, il percorso da seguire prevede di entrare all’interno della propria area riservata Inps e quindi di accedere al proprio “fascicolo previdenziale del cittadino”. A questo punto verrà richiesto di inserire il proprio codice fiscale ed il Pin. In questo modo sarà possibile entrare nel cassetto previdenziale e quindi leggere a quanto ammonterà il relativo pagamento.

Il suggerimento per i percettori è di leggere con attenzione i dettagli degli importi e delle voci applicate nel calcolo della Naspi. Infatti, all’interno della disoccupazione di marzo 2020 bisognerà tenere conto delle possibili trattenute relative ai rimborsi ed ai conguagli fiscali a credito o a debito per l’Irpef. In linea generale, ricordiamo che l’importo deve corrispondere al 75% della retribuzione media mensile, con una decurtazione del 3% per ogni mese.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Per chi purtroppo si trova a dover far fronte ad uno stato di disoccupazione, la data di pagamento della Naspi rappresenta una scadenza importante. Il prossimo 10 marzo 2020 partiranno i flussi, ma l’informazione per questa tipologia di emolumento resta indicativa. Per questo motivo appare fondamentale avere accesso alla propria area riservata dell’Inps, così da avere delle informazioni precise sia sulla scadenza che sugli importi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!