Iscriviti

Pagamento Naspi a dicembre 2019: come capire la data dell’accredito per il prossimo mese

I percettori della Naspi attendono l'assegno di Dicembre 2019. Ecco come capire quando avverrà l’accredito per l’ultimo mese dell’anno in base alla propria situazione.

Economia e Finanza
Pubblicato il 29 novembre 2019, alle ore 09:25

Mi piace
1
0
Pagamento Naspi a dicembre 2019: come capire la data dell’accredito per il prossimo mese

Siamo giunti ormai alla fine di novembre 2019 e per chi percepisce la Naspi è venuto il momento di organizzarsi rispetto al pagamento che sarà effettuato dall’Inps nel corso del prossimo mese. Il calendario relativo al sussidio fornito dall’Inps permette infatti di poter organizzare le proprie spese durante il periodo di disoccupazione, nell’attesa di trovare un nuovo impiego.

Bisogna innanzitutto evidenziare che ogni assegno erogato per questo specifico tipo di sussidio riguarda il mese precedente. L’unica eccezione consiste nel primo accredito, che può effettivamente cumulare diverse mensilità. Così, a dicembre 2019, si riceverà l’assegno relativo al mese di novembre 2019 e così via. Resta inoltre da tenere presente che l’Istituto pubblico di previdenza non effettua il pagamento della Naspi sempre nello stesso giorno del mese, cosa che ad esempio avviene con le pensioni (tramite il cosiddetto primo giorno bancabile).

Ricordiamo inoltre che la Naspi spetta a lavoratori dipendenti, apprendisti, soci di cooperativa (con rapporto subordinato), personale artistico e dipendenti a tempo determinato della PA. Tra i requisiti è richiesto lo stato di disoccupazione per cessazione involontaria dell’attività lavorativa, una contribuzione di almeno 13 settimane nei 4 anni precedenti il licenziamento, e di almeno 30 giorni di lavoro nei 12 mesi precedenti alla richiesta.

Naspi a dicembre 2019: quando arriva il pagamento?

Rispetto al pagamento della Naspi per il mese di dicembre 2019, la data da segnare sul calendario è il prossimo 10/12. L’accredito potrà arrivare successivamente a tale data, visto che la risposta è indicativa perché può sempre verificarsi qualche scostamento nei pagamenti relativi alla disoccupazione. Nella pratica, le variazioni possono verificarsi anche sulla base della data di presentazione della richiesta di accesso alla tutela di welfare.

Il percettore del sussidio può effettuare una verifica in autonomia tramite il sito dell’Inps, disponendo del proprio codice PIN (o di un altro metodo di accesso, come ad esempio la Carta Nazionale dei Servizi). Basterà infatti effettuare il login nella propria area riservata e selezionare la voce “fascicolo previdenziale del cittadino”. In alternativa, è possibile entrare nella sezione “pagamenti”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - La Naspi rappresenta un sostegno fondamentale per tutti i lavoratori che si trovano involontariamente ad aver perso la propria occupazione. L’Inps effettua generalmente il pagamento dell’emolumento a partire dal giorno 10 di ogni mese, ma per conoscere con precisione la data del prossimo accredito è fondamentale entrare all’interno della propria area riservata sul sito dell’istituto pubblico di previdenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!