Iscriviti

Nuovo codice della strada in G.U. entro il 10 novembre: le novità in arrivo

Con il nuovo codice della strada sono in arrivo importanti modifiche per la viabilità: la scadenza per la pubblicazione è fissata al prossimo 10 novembre 2021.

Economia e Finanza
Pubblicato il 8 novembre 2021, alle ore 16:37

Mi piace
0
0
Nuovo codice della strada in G.U. entro il 10 novembre: le novità in arrivo

Sono in arrivo importanti aggiornamenti con la pubblicazione del nuovo Codice della strada, che dovrà essere inserito all’interno della Gazzetta Ufficiale entro il prossimo 10 novembre 2021. Ricordiamo innanzitutto che da quel momento la legge entrerà effettivamente in vigore, pertanto è fondamentale conoscere quali modifiche sono in arrivo per non farsi trovare impreparati. 

Il decreto è stato approvato in Parlamento lo scorso 4 novembre e prevede alcuni passaggi di modifica proprio al Codice della strada. Gli articoli coinvolti dal legislatore vanno a toccare l’applicazione delle multe, il tema dei parcheggi, il foglio rosa e i monopattini, così come i passaggi a livello.

Nuovo Codice della strada: ecco cosa cambierà tra pochi giorni

Il primo punto che è importante tenere presente in merito alle modifiche apportate al Codice della strada riguarda le multe per chi utilizza lo smartphone o un altro device digitale durante la guida. In casi come questi, è prevista l’applicazione di una multa in quei casi nei quali l’utilizzo vada a comportare anche solo per un momento l’allontanamento delle mani dal volante dell’autovettura.

In merito invece alle strisce pedonali, gli automobilisti dovranno dare la precedenza ai pedoni su entrambe le corsie. C’è poi il raddoppio della multa (e dei punti a scalare) per chi parcheggia sui posti assegnati ai disabili, mentre in moto il passeggero senza casco verrà multato indipendentemente dall’età (oggi solo se minorenne). Chi conduce monopattini dovrà obbligatoriamente utilizzare le frecce e pagare l’assicurazione per i mezzi a noleggio.

Il foglio rosa vedrà estendere la propria validità da 6 a 12 mesi, mentre per i passaggi a livello è stato deciso di applicare un sistema di controllo con le telecamere. Stop anche a bus inquinanti e a pubblicità sessiste, oppure ad affissioni con messaggi lesivi del rispetto delle libertà civili, individuali o politiche. Infine, coloro che violeranno il divieto di attraversamento dei passaggi a livello si vedranno rilevare e applicare in automatico la multa tramite nuovi sistemi di telecamere, installate dai gestori delle linee ferroviarie.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Le modifiche apportate al nuovo Codice della Strada erano attese da tempo, visto che una revisione delle regole appariva ormai inevitabile. L’aggiornamento si è reso necessario e per alcuni aspetti anche urgente, come nel caso dei monopattini e dei recenti casi di cronaca che li hanno riguardanti. Chi conduce un mezzo sulla strada dovrà quindi prestare attenzione alle nuove regole per non rischiare d'incorrere nelle relative sanzioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!