Iscriviti

Nord Italia, blocco veicoli diesel Euro 3 dal 1° ottobre

Per ridurre l'inquinamento nel nord Italia, scatta dal 1° ottobre il blocco dei veicoli diesel Euro 3. Ecco quali le regioni che adotteranno il divieto. In futuro stop anche a Euro 4.

Economia e Finanza
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 11:02

Mi piace
4
0
Nord Italia, blocco veicoli diesel Euro 3 dal 1° ottobre

Scatta oggi, lunedì 1° ottobre 2018, il divieto nel nord Italia per le auto diesel Euro 3 in determinate fasce orarie. Le regioni che hanno appoggiato “l’Accordo bacino padano” sono la Lombardia, il Piemonte, l’Emilia Romagna ed il Veneto, con lo scopo di migliorare la qualità dell’aria nella Pianura padana. Un accordo che è stato firmato nel 2017 tra le regioni sopra elencate ed il Ministero dell’Ambiente, per evitare anche eventuali multe dall’Europa se si supera il limite di inquinamento consentito.

Questo accordo entrato in vigore dal 1° ottobre, prevede il divieto di usare le auto diesel Euro 3 in determinate fasce orarie durante i giorni feriali fino al 31 marzo 2019. Questo non sostituisce eventuali misure che le regioni avevano già adottato contro l’inquinamento del posto durante il perodo invernale, ma si aggiunge.

Divieto dei veicoli diesel Euro 4 ed Euro 5

Per ora i veicoli diesel Euro 4 potranno ancora circolare poichè il divieto a questa categoria verrà esteso nell’ottobre del 2020, mentre quelli degli Euro 5 nel 2025. Un’eccezione però la fa l’Emilia-Romagna, poichè questa regione ha deciso di vietare l’uso agli Euro 4 insieme a quella degli Euro 3 da questo ottobre, estendendo fin da subito l’accordo fatto.

La multa per chi decide di non seguire queste nuove normative va dai 163 ai 658 euro.

Divieti: orari e giorni

Per facilitari gli abitanti a questo nuovo accordo e a questi nuovi divieti, la misura in questione verrà applicata in modo graduale, e da questo lunedì il divieto ai veicoli Euro 3 verrà stabilito solo nelle aree urbane dei comuni che hanno una popolazione che supera i 30.000 abitanti, e soprattutto solo se si sono registrati dei valori di inquinamento PM10 o NO2 preoccupanti e, cosa molto più importanti, solo se nel territorio dove sono presenti dei servizi di traposto pubblico adeguati e funzionanti.

In Lombardia, gli Euro 3 hanno il divieto nei giorni feriali dalle 7:30 alle 19:30 in ben 214 comuni; in Emilia-Romagna, sarà vietato l’utilizzo di Euro 3 ed Euro 4 nei giorni feriali dalle 8:30 alle 18:30 in tutti i comuni con un numero di abitanti che superano i 30.000; in Veneto il divieto degli Euro 3 è previsto nei giorni feriali dalle 8:30 alle 18:30 in tutti i comuni con un numero di abitanti che superano i 30.000.

Per quanto riguarda il Piemonte invece, non è previsto ancora alcun divieto poichè la regione ha chiesto di modificare l’accordo e non vietare l’utilizzo dei veicoli in questione per gli ambulanti, gli artigani e chi vive in zone del territorio che non hanno dei mezzi pubblici adeguati. Giovedì 4 ottobre quindi, ci sarà un nuovo incontro per vedere come comportarsi anche in questa regione del nord Italia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Queste sono quelle normative che fanno davvero la differenza per l'inquinamento nel ostro territorio, che purtroppo mettono anche molto disagio a chiunque si debba spostare, specialmente nelle grandi città dove i ritardi dei mezzi pubblici e le numerose persone che li prendono, rendono davvero un problema lo spostamento dei lavoratori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!