Iscriviti

Negli Stati Uniti 7 milioni di persone hanno smesso di pagare le rate dell’auto

La sorpresa giunge dalle ultime elaborazioni dei dati: milioni di americani non riescono a pagare le rate dell'auto. Sul punto anche la Fed parla di un fenomeno inatteso.

Economia e Finanza
Pubblicato il 25 febbraio 2019, alle ore 17:37

Mi piace
2
0
Negli Stati Uniti 7 milioni di persone hanno smesso di pagare le rate dell’auto

Gli analisti si interrogano sulla salute dell’economia americana dopo che le ultime rilevazioni statistiche indicano che sette milioni di americani sono indietro nel pagamento delle rate relative all’acquisto della propria auto. Un dato che evidentemente preoccupa per la dimensione del fenomeno, tanto che si comincia a parlare del rischio di una bolla simile a quella avvenuta per gli immobili con i mutui subprime.

Il dato è evidenziato all’interno di un recente report elaborato dalla Federal Reserve e riguarda in particolare le pratiche dei debitori con un ritardo nei pagamenti di almeno 90 giorni ed un basso profilo nel credit score (indicando sostanzialmente un elevato rischio di credito). L’evidenza è un importante indicatore silente rispetto alla situazione generale dell’economia (per la quale il settore dell’automotive occupa certamente un ruolo di primo piano), la quale si conferma in forte crescita ormai da molti anni. 

L’aumento dei casi secondo la FED

Per gli stessi tecnici che hanno analizzato il fenomeno si tratta di qualcosa di “sorprendente”, soprattutto in paragone alla relativa solidità dimostrata negli ultimi tempi dall’economia americana ed al basso livello della disoccupazione.

Oltre a ciò, bisogna considerare che negli Stati Uniti le persone considerano molto importante il pagamento delle rate connesse all’automobile, perché si tratta del principale mezzo di trasporto utilizzato per raggiungere il proprio posto di lavoro.

Per questo motivo, il dato viene generalmente identificato come un segnale di difficoltà circoscritto ai lavoratori con bassi salari o ai contratti di tipo precario. L’elevato livello di morosità sembra però indicare che questa volta il fenomeno potrebbe essere differente, rivelando implicitamente che la situazione è meno rosea di quello che sembra in apparenza anche per la middle class, ovvero per la forza trainante dei consumi americani e dell’economia del Paese.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - L'elevato tasso di morosità dimostrato dagli americani nel pagamento dei debiti e dei finanziamenti relativi alle proprie auto fa certamente riflettere. È infatti impossibile non domandarsi in che modo potrebbe evolvere una simile situazione nel caso in cui l'economia dovesse andare incontro ad un rallentamento o ad una vera e propria recessione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!