Iscriviti

Manovra 2020, i bonus per la famiglia: dall’asilo all’allattamento, fino al contributo per i bebè

Dalla legge di bilancio emergono importanti aggiornamenti per chi attende un figlio o desidera portare a termine un’adozione. Ecco quali sono le novità in arrivo il prossimo anno.

Economia e Finanza
Pubblicato il 18 dicembre 2019, alle ore 15:22

Mi piace
2
0
Manovra 2020, i bonus per la famiglia: dall’asilo all’allattamento, fino al contributo per i bebè

La nuova legge di bilancio si prepara ad introdurre alcune importanti novità per le famiglie ed in particolare per coloro che hanno figli piccoli da accudire. Ne è un esempio il bonus destinato alle mamme che non possono allattare, finalizzato all’acquisto di latte artificiale (per un totale di 400 euro). Il relativo fondo ha stanziato 2 milioni di euro per l’anno 2020 e ulteriori 5 milioni di euro per il 2021.

Ma tra le pieghe della finanziaria è stato confermato anche il nuovo bonus bebè, che sarà erogato a partire dal primo gennaio del prossimo anno fino al 31/12. La prestazione diventa ad accesso di tipo universale e diversamente da quanto previsto per il 2019 sarà erogata sulla base di alcune specifiche fasce ISEE.

Nella pratica, verranno garantiti 1920 euro annue a famiglia con ISEE minorenni non superiore a 7mila euro l’anno, mentre l’assegno scende a 1440 euro per le famiglie con ISEE minorenni superiori a 7mila e inferiori a 40mila euro. Infine, al di sopra di quest’ultima soglia l’assegno annuale scende a 960 euro. Tali cifre vanno incrementate del 20% in caso di figli nati o adottati successivamente al primogenito.

Legge di bilancio 2020: ecco il bonus pensato per l’asilo nido

Tra le varie misure previste in favore delle famiglie all’interno della nuova manovra vi è poi la nuova edizione del bonus asilo nido, che viene rivisto in funzione di diverse fasce ISEE. In particolare, per nuclei familiari con ISEE minorenni fino a 25mila euro vengono erogate 1500 euro l’anno. La cifra scende però a 1000 euro annue fino a 40mila euro.

Nel contesto si tratta certamente di interventi importanti in favore della natalità e della famiglia, anche considerando il problema demografico che continua ad attanagliare il nostro Paese. Il tutto con la prospettiva di un cambio di paradigma a partire dal 2022, quando dovrebbe prendere forma il riordino delle varie politiche in favore della famiglia (attualmente considerate dispersive).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Le politiche di sostegno in favore della natalità e della famiglie rappresentano un perno importante della nuova legge di bilancio. A tal proposito, bisogna anche sottolineare che il tema è stato spesso trascurato negli ultimi anni. Non stupisce quindi che il nostro Paese presenta uno dei tassi di natalità più bassi d’Europa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!