Iscriviti

Lotteria degli scontrini: la novità del 2020 per contrastare l’evasione fiscale

Tra le novità introdotte nel Decreto Fiscale n. 124/2019, la lotteria degli scontrini è una delle iniziative che ha destato più curiosità ed interesse. Non ci sono ancora certezze ma le indiscrezioni sono molte.

Economia e Finanza
Pubblicato il 1 novembre 2019, alle ore 08:57

Mi piace
5
0
Lotteria degli scontrini: la novità del 2020 per contrastare l’evasione fiscale

A partire dal nuovo anno sarà possibile partecipare ad un’estrazione mensile e una annuale senza spendere nulla oltre ai nostri acquisti abituali. Una delle novità introdotte dal decreto fiscale è la cosidetta “lotteria dello scontrino”. Non vi sono ancora certezze sulle modalità e sui montepremi, ma pare che sia sufficiente spendere 1 euro e chiedere all’esercente di collegare lo scontrino digitale con il codice fiscale

Per ogni euro speso verrà assegnato un ticket per pagamenti in contanti e due ticket in caso di utilizzo di carte di credito o bancomat. Ogni mese vi sarà un’estrazione e verranno assegnati tre premi di cui non è ancora noto l’importo. I ticket daranno inoltre diritto alla partecipazione alla grande estrazione annuale che pare dia accesso ad un prmio di circa 1.000.000 di euro.

Potranno partecipare tutte le persone fisiche, maggiorenni, residenti in Italia, che effettuano acquisti a titolo personale presso esercenti che trasmettono elettronicamente i corrispettivi. 

I vantaggi di questa iniziativa

Lo scopo principale è quello di ridurre l’evazione fiscale. La possibuilità di partecipare all’estrazione dovrebbe indurre il cittadino a “pretendere” la ricevuta o lo scontrino fiscale. Questo genere di lotteria è già in vigore in altri stati europei, come Malta, Portogallo e Romania, con ottimi risultati.

La prima ad avere l’idea seppur con una modalità differente rispetto ad oggi è stata Malta, che ha eseguito i primi “esperimenti” già nel 1977 . La versione attuale risale al 2000 ed ha cagionato un notevole aumento del numero degli scontrini. In Portogallo è in vigore dal 2014 “fatura da sorte”che inizialmente prevedeva la vincitra di auto di lusso e attualmente prevede un premio mensile in denaro. In soli due anni il numero di scontrini e fatture emesse è più che raddoppiato.

Alcuno statisti ritengono che questa novità possa incentivare anche i consumi, invogliando il cittadino ad acquistare di più per avere maggiori opportunità di vincita. La data effettiva dell’entrata in vigore del nuovo concorso a premi e le modalità nonché scadenze e montepremi non sono ancora ufficiali ma, nel frattempo, se ne parla e molto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Raffaella Dellea

Raffaella Dellea - Credo che sia un'iniziativa interessante. Già testata altrove pare aver dato buoni risultati. Un modo differente per risolvere un problema senza imposizioni dall'alto. Interessante anche l'idea di ridurre le commissioni bancarie per incentivare i pagamenti elettronici. Per motivi tecnici e di tempistiche credo però che l'attuazione slitterà di qualche mese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!