Iscriviti

Juve si vola! La società bianconera non si ferma più

La Vecchia Signora continua a “volare” in borsa. Il 2 gennaio 2017 la quotazione in borsa della società calcistica era di 0,3145; il 7 settembre 2018 quotava 1,409. Tutto merito di CR7? Forse.

Economia e Finanza
Pubblicato il 8 settembre 2018, alle ore 10:57

Mi piace
7
0
Juve si vola! La società bianconera non si ferma più

Da quando hanno cominciato a diffondersi le prime indiscrezioni sull’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, il titolo azionistico non è stato più lo stesso. Il 2 luglio l’azione veniva scambiata a 0,67 euro. Il 10 luglio, giorno dell’annuncio ufficiale dell’arrivo del giocatore ex Real Madrid, il titolo raggiungeva quota 0,90.

Quest’ultimo sembrava già un valore alquanto elevato. D’altronde nei 5 anni precedenti il massimo del titolo è stato € 0,91 (il 5 maggio del 2017), esattamente qualche giorno dopo la vittoria nella semifinale di andata della coppa europea. Neanche le finali di Champions del 2015 e del 2017 erano riuscite nell’impresa di impennare il titolo in borsa.

Eppure a luglio di quest’anno qualcosa è cambiato.

Dati statistici

Come sempre per comprendere l’entità del fenomeno è opportuno un esempio numerico. Ipotizziamo di aver acquistato il titolo al prezzo più basso possibile nelle 52 settimane precedenti, ossia il 31 maggio 2018 a € 0,59. Il 7 settembre avremmo potuto rivenderlo a € 1,41 (massimo valore in un anno). Avremmo ottenuto una plusvalenza del 139% (a cui bisogna sottrarre le tasse). In sostanza investendo € 10.000 e disinvestendo, nelle date precedentemente indicate, avremmo ottenuto un ricavo di € 23.900 e quindi un guadagno di € 13.900.

Aumentando il valore dell’azione, di riflesso aumenta la capitalizzazione che passa da 620 milioni di fine giugno a 1,35 miliardi.

Tuttavia il titolo della società bianconera non è nuovo a questo tipo di altalena di prezzo. Tra febbraio e marzo del 2007, anno dopo lo scandalo di calciopoli, l’azione era scambiata a 1,80. A maggio 2012, con la Juve di Antonio Conte che vince lo scudetto, l’azione è scambiata a circa € 0,20.

Come si evince dall’analisi l’arrivo di un campione come Ronaldo, le finali di Champions o la vittoria di uno scudetto sono tutte variabili che posso influire ma la realtà è ben più complessa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Ricco

Andrea Ricco - La sensazione, salvo clamorosi scenari, è che il titolo della società calcistica possa raggiungere la resistenza di 1,47 nell’arco della prossima settimana. Quasi sicuramente, visti gli elevati volumi scambiati e la forte vivacità sul mercato, il titolo sarà protagonista in borsa anche in the next week. L’opinione di chi scrive è di stare molti attenti allo scenario che si sta per realizzare. Per chi ha acquistato il titolo in tempi non sospetti forse è il caso di trarre profitto e portare a casa “il guadagno”. Acquistare ora potrebbe essere una mossa molto rischiosa, il titolo potrebbe essere prossimo al suo massimo. La percezione è che “la bolla”, nell’arco di poco tempo, potrebbe “esplodere” e chi acquista oggi potrebbe restarne imprigionato. Ricordate che sono i pesci grandi che mangiano i pesci piccoli. Difficilmente avviene il contrario.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!