Iscriviti

Inps, calendario pensioni gennaio 2021: pubblicate le date

Il pagamento delle pensioni nel 2021 verranno stabilite secondo un calendario dall’Inps. Per chi ritira in contanti però le somme verranno liquidate in anticipo, almeno per i prossimi mesi di gennaio e febbraio.

Economia e Finanza
Pubblicato il 20 dicembre 2020, alle ore 21:23

Mi piace
1
0
Inps, calendario pensioni gennaio 2021: pubblicate le date

Stando all’ultima ordinanza diramata del dipartimento della Protezione Civile, si prospetta anche per i mesi a venire la possibilità di ricevere la pensione attraverso pagamenti anticipati e con turnazione per cognome. Una modalità ormai nota ai cittadini italiani a causa dell’emergenza sanitaria che ha segnato questo 2020.

L’ordinanza indica le seguenti date per l’erogazione dei primi ratei dell’anno:

  • la competenza del mese di gennaio verrà erogata dal 28 dicembre fino al 2 gennaio;
  • la competenza del mese di febbraio verrà erogata dal 25 gennaio fino al 30 gennaio.

L’anticipo dei pagamenti non è previsto per chi ha disposto il mandato di pagamento verso un istituto bancario.

Accredito conto corrente bancario

Come anticipato, i possessori di un conto corrente bancario dovranno attendere. L’erogazione della rata, infatti, è prevista a partire da martedì 5 gennaio. Per il mese di febbraio invece, il pagamento dovrebbe avvenire come di consueto il primo del mese. 

Informazioni utili per i pensionati 

Si ricorda che anche per il prossima anno è attiva la partnership tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri: la convenzione permette i cittadini anziani e/o non autosufficenti, di poter ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando il ritiro ai Carabinieri.

Il servizio è dedicato ai soli pensionati che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. un’età pari o superiore ai 75 anni;
  2. abbia scelto come modalità di pagamento la riscossione in contatti;
  3. non sia possessore di conto postale o bancario;
  4. non abbia familiari conviventi o dimoranti vicino alla propria abitazione.

In base alla convenzione sopracitata, i Carabinieri si recheranno presso gli sportelli degli Uffici Postali per riscuotere le indennità pensionistiche per poi consegnarle al domicilio dei beneficiari che ne abbiano fatto richiesta a Poste Italiane e rilasciando un’apposita delega scritta. I pensionati potranno contattare il numero verde 800556670 messo a disposizione da Poste oppure chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giorgia Zuddas

Giorgia Zuddas - L’emergenza sanitaria generata da Covid-19 persiste nel nostro Paese. Per questo motivo la Protezione Civile ha diramato anche per i mesi a venire un calendario che permetterà l'accesso dei titolari di pensione di recarsi presso gli uffici postali in totale sicurezza. Sono felice di questa decisione, questa modalità di erogazione garantisce protezione alle nostre categorie da salvaguardare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!