Iscriviti

Congedi parentali, cambia tutto: cosa aspettarsi dal 13 agosto

Vediamo quali sono le novità introdotte circa i congedi parentali, l'Esecutivo ha studiato un piano ben preciso. Dal 13 agosto cambia tutto per ottenere questi benefit.

Economia e Finanza
Pubblicato il 4 agosto 2022, alle ore 11:22

Mi piace
0
0
Congedi parentali, cambia tutto: cosa aspettarsi dal 13 agosto

Ascolta questo articolo

In questi due anni di pandemia abbiamo imparato non solo a prenderci più cura di noi stessi, ma imparato anche nuovi termini, come ad esempio smart working, o lavoro agile. Si tratta di una modalità che in questi anni ha preso sempre più piede e che vede impegnati migliaia, se non milioni di lavoratori, in tutto il mondo. Sicuramente questa modalità di lavoro ha agevolato il tutto, in quanto il dipendente non deve sostenere spese per quanto riguarda il trasporto o il pranzo fuori.

Per questo il Governo ha offerto degli incentivi a chi ha scelto questa modalità di lavoro, come ad esempio dei bonus per quanto riguarda l’acquisto di modem per internet ad alta velocità, quindi con fibra ottica. Ma in questo periodo sono arrivate anche delle novità per quanto riguarda i congedi parentali, vediamo di cosa si tratta. 

Congedi parentali, cosa cambia

Secondo quanto stabilito con il Dlgs n. 105/2022 il Governo ha messo in campo degli incentivi per tutte quelle persone che si vedono costrette a lavorare e nello stesso tempo ad assistere persone con disabilità o figli fino a 12 anni di età, i cosiddetti congedi parentali appunto. L’iniziativa ha anche l’obiettivo di conseguire una più equa condivisione delle responsabilità tra uomini e donne, per un’effettiva parità di genere sia nel mondo del lavoro che in famiglia.

La novità del decreto varato dal Governo già lo scorso giugno consente quindi di estendere il congedo parentale per il genitore lavoratore fino al 12esimo anno di età del proprio figlio/i pari al 30% della retribuzione. Inoltre ci sono delle novità anche per quanto riguarda la maternità, sia per le lavoratrici dipendenti che libere professioniste. 

Ad esse spetterà infatti una indennità pari all’80% del salario minimo giornaliero. Il decreto in questione varato dall’Esecutivo entrerà in vigore dal prossimo 13 agosto, quindi tra qualche giorno. L’obiettivo è anche quello di rendere finalmente equo l’equilibrio tra vita privata e lavorativa, e soprattutto venire incontro alle esigenze di chi assiste persone che hanno bisogno di essere seguite.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fede Sanapo

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come il Governo venga sempre incontro alle esigenze della popolazione, per quello che può ovviamente. Queste novità per quanto riguarda i congedi parentali sono molto importanti e consentiranno a molte persone di migliorare la propria qualità di vita. I datori di lavoro sono obbligati ad osservare queste nuove regolamentazioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!