Iscriviti

Truffa Bancomat: cosa è il cash trapping?

Nuova truffa in arrivo per chi usa i bancomat. Una placchetta per bloccare l'apertura dello sportello permette ai malviventi di rubare il denaro

Economia e Finanza
Pubblicato il 2 aprile 2014, alle ore 12:52

Mi piace
0
0
Truffa Bancomat: cosa è il cash trapping?

In arrivo una nuova trappola per i cittadini italiani che utilizzano i bancomat. Si chiama “cash trapping” e si sta diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia.

Si tratta di una nuova tecnica di furto di denaro che viene messa in atto manomettendo gli sportelli bancomat e che frutta ai malviventi che l’hanno ideata ben € 1.500 euro al giorno.

Dopo tante segnalazioni al 112 i Carabinieri hanno scoperto che in alcuni sportelli bancomat venivano inserite delle placche metalliche, realizzate appositamente, che bloccano lo sportellino che distribuisce le banconote non permettendo all’utente che ha appena completato l’operazione di prelievo di ritirare il denaro prelevato. 

Gli utenti completano la transazione, quindi, ma al momento di ritirare i soldi si accorgono che lo sportello non funziona e, pensando ad un guasto del meccanismo, si allontanano per segnalare il problema al relativo istituto di credito. Proprio in questo lasso di tempo intervengono i malviventi che provvedono a rimuovere lo sportellino e a recuperare il denaro del malcapitato.

Una trovata molto ingegnosa che sta creando non pochi problemi a moltissimi utenti in tutta Italia tanto che i carabinieri hanno invitato i cittadini che dovessero riscontrare un problema simile ad uno sportello bancomat a contattare immediatamente il 112 e a richiedere l’intervento degli agenti per constatare la presenza del marchingegno e procedere eventualmente alla sua rimozione permettendo così il prelievo del denaro.

Si tratta di un’azione criminale assolutamente da condannare e da perseguire per legge, ma molto ingegnosa.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!