Iscriviti

Bonus 150 euro per disoccupati e redditi bassi: come ottenerlo

Il Governo ha appena approvato il decreto Aiuti-ter, grazie al quale sarà erogato un bonus da 150 euro anche ai disoccupati. Ecco chi può ottenerlo e quali sono i requisiti.

Economia e Finanza
Pubblicato il 24 settembre 2022, alle ore 11:08

Mi piace
0
0
Bonus 150 euro per disoccupati e redditi bassi: come ottenerlo

Ascolta questo articolo

Manca ormai pochissimo alle prossime elezioni politiche, nella giornata di domani milioni di italiani si recheranno alle urne per esprimere le proprie preferenze. Intanto, però, il Governo uscente ha deciso di fare un ultimo ‘regalo’, approvando all’unanimità il dl Aiuti-ter, un pacchetto di misure a sostegno di molte famiglie italiane.

Ben 14 miliardi di euro dal quale si attingerà per garantire, tra le diverse misure, un bonus una tantum di 150 euro. Sicuramente non si tratta della panacea a tutti i mali, ma di un piccolo aiuto per far fronte all’inflazione sempre più galoppante e ai costi delle bollette più che raddoppiati: vediamo a chi spetta.

Chi può richiederlo

Tra i vari provvedimenti approvati dal dl Aiuti-ter, questo nuovo pacchetto di misure urgenti, spunta un bonus una tantum di 150 euro a chi percepisce redditi inferiori a 20 mila euro lordi annui. Ad essere coinvolti da questa nuova misura è una platea molto vasta, che comprende ovviamente solo redditi bassi.

A percepirlo saranno anche i disoccupati, che già percepiscono l’indennità di disoccupazione e i beneficiari della Naspi e Dis-coll. Queste categorie citate, per ottenerlo non dovranno presentare alcuna domanda, ma se lo vedranno corrispondere direttamente in busta paga. Per quanto riguarda le tempistiche, non se ne parlerà verosimilmente prima del prossimo anno, sorte simile è toccata al bonus 200 euro, che verrà corrisposto solo ad ottobre, dopo ben 5 mesi di ritardo.

Inoltre, questa indennità sarà corrisposta solo in seguito all’invio delle denunce di lavoro, al fine di accertarsi che le categorie sopra indicate non l’abbiano già percepita ad altro titolo. Ne potranno beneficiare, infine, anche i percettori del reddito di cittadinanza, sempre che nel nucleo famigliare non ci siano componenti che ne abbiano già beneficiato, e i lavoratori stagionali che nel 2021 abbiano svolto almeno 50 giornate di lavoro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Il governo ha appena approvato un nuovo pacchetto di misure a sostegno di molte categorie di lavoratori. Ad esserne coinvolti sono una platea di ben 22 milioni di persone. La ritengo una misura che certamente farà comodo a molte famiglie, ma allo stesso tempo non è affatto sufficiente per risolvere i problemi economici attualmente esistenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.