Iscriviti
Bologna

Violano Dpcm e organizzano festa di compleanno: 14 minori multati

L'episodio si è verificato nella serata di ieri a Bologna. I vicini, accorgendosi che c'era una festa che andava avanti da diverse ore, hanno chiesto l'intervento dei militari che sono piombati nell'appartamento in pochi minuti.

Cronaca
Pubblicato il 24 gennaio 2021, alle ore 19:06

Mi piace
1
0
Violano Dpcm e organizzano festa di compleanno: 14 minori multati

Stavano festeggiando il compleanno di una 16enne, ma per 14 ragazzi, tutti minori, la serata non è finita affatto bene. L’episodio si è verificato nella serata del 23 gennaio in zona San Felice, a Bologna. L’appartamento, secondo quanto comunicato dalle forze dell’ordine, era stato preso in affitto dai genitori della festeggiata per una sola giornata.

I ragazzi, una volta ritrovatisi nell’immobile, hanno cominciato a mangiare, ballare e cantare. Schiamazzi provenivano dall’appartamento, tanto che i vicini si sono allarmati, e vedendo che la festa aveva superato abbondantemente l’orario del coprifuoco, hanno chiesto l’aiuto dei militari dell’Arma. 

Gli uomini in divisa ci hanno messo pochi minuti a raggiungere l’immobile. Non hanno dovuto neanche faticare tanto a trovare la casa che cercavano, in quanto gli schiamazzi si sentivano ancora. All’interno dell’immobile i carabinieri hanno trovato per l’appunto proprio i 14 ragazzi intenti a festeggiare. I militari hanno ricordato loro che è proibito svolgere feste con tante persone in questo periodo di pandemia, e che bisognava rispettare l’orario del coprifuoco. 

Tutti multati

A questo punto ai militari non è restato altro da fare se non sciogliere l’assembramento e identificare tutti i partecipanti alla festa. I giovani, tutti di età compresa tra 16 e 17 anni, sono stati multati con una sanzione amministrativa di 400 euro a testa, che dovranno sicuramente pagare i loro genitori. I carabinieri hanno richiamato anche questi ultimi, dicendo loro di venire a prelevare i loro figli. Tra l’altro diversi di loro hanno violato anche la regola anti Covid stabilita per le zone arancioni, come appunto l’Emilia-Romagna, in quanto provenivano da comuni diversi da quello di Bologna. 

In queste settimane i controlli delle forze dell’ordine sono assidui su tutto il territorio nazionale, proprio al fine di evitare comportamenti pericolosi per la salute pubblica. I giovani multati a Bologna sono stati poi riaffidati ai genitori. Tutti i ragazzi erano italiani, tranne uno, almeno così riferisce la testata giornalistica Bologna Today. San Felice è poi una zona centrale del capoluogo di provincia emiliano, che si trova non molto distante dal centro storico. 

Le forze di polizia ricordano alla popolazione di continuare a rispettare le regole anti Covid stabilite dalle autorità. Per chi non rispetta il regolamento ci saranno salatissime sanzioni, salvo che il fatto non costituisca grave reato. Sono migliaia le multe che da Natale ad oggi sono state elevate nei confronti di cittadini indisciplinati, ma anche di persone che, positive al virus, andavano a passeggio tranquillamente per le città. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Episodi come questo ci fanno capire che c'è gente che non ha capito ancora le regole che devono essere rispettate in questo periodo. Purtroppo i carabinieri hanno fatto il loro lavoro, e nonostante la giovanissima età dei ragazzi gli hanno multati per inosservanza del Dpcm anti Covid, anche per essere giunti da altri comuni della provincia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!