Iscriviti

Vignola: monta il motore di un decespugliatore sul monopattino elettrico. Multato

Un monopattino decisamente fuori dal comune. Accade a Vignola, dove la polizia rinviene un uomo a bordo di un monopattino, modificato con il motore di un decespugliatore.

Cronaca
Pubblicato il 29 agosto 2020, alle ore 13:02

Mi piace
5
0
Vignola: monta il motore di un decespugliatore sul monopattino elettrico. Multato

Una notizia che non si sente tutti i giorni. Si apprende infatti dalla “gazzetta di Modena” che nella città di Vignola, un uomo, nella giornata del 26 agosto, era intento a circolare con un monopattino decisamente fuori dal comune. Il monopattino in questione infatti era senza dubbio modificato. Per la precisione, il mezzo di trasporto nasceva come semplice monopattino, ma l’uomo, protagonista della storia, aveva fatto montare un motore termico al suo due ruote.

Ciò che ha sorpreso la pattuglia del Corpo Unico di polizia locale Terre di Castelli, intenta con il controllo del traffico stradale, è stato proprio notare questa persona, attraversare la rotonda con una velocità abbastanza sostenuta, fuori dal comune persino per un semplice monopattino elettrico.

A quel punto la pattuglia ha deciso di fermare l’uomo a bordo del suo mezzo, constatando che in effetti il monopattino era ampiamente modificato. L’aggiunta del motore al monopattino ha destato sorpresa, in quanto non si trattava di un semplice motore elettrico, che usualmente si vede a bordo dei monopattini, ma era un motore termico, con ogni probabilità di provenienza da un decespugliatore.

Ovviamente i tutori della legge si sono trovati costretti a sequestrare il veicolo modificato, in quanto non rispettava minimamente le regole del codice stradale circa la viabilità dei veicoli a due ruote. Inoltre l’uomo è stato poi identificato (52 anni, residenza a Palermo) e multato. La legge infatti parla chiaro in merito, ed è anche abbastanza restrittiva sulla tematica dei veicoli a motore. Basta semplicemente visitare anche il sito ufficiale della città di Vignola, (luogo dove è accaduto il fatto), per scaricare anche un opuscolo informativo sull’utilizzo dei monopattini elettrici.

Le vera pericolosità di tale mezzi di trasporto infatti, soprattutto quando sono modificati, è insita nella loro mancanza di sistemi di sicurezza, atti a garantire l’incolumità eventuale del guidatore, anche sostenendo velocità così elevate; ragion per cui il codice stradale ha disposto precise limitazioni in materia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - In effetti è molto pericoloso transitare a bordo di veicoli non omologati,costruiti in modo amatoriale. La legge ha di fatto disposto chiare regolamentazioni in merito alla tematica e vanno senza dubbio rispettate. L'uomo infatti, considerando una velocità così elevata da destare sospetti nella pattuglia, avrebbe potuto anche farsi male a bordo del suo veicolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!