Iscriviti

Vetralla, domani l’addio al piccolo Matias: l’ultimo saluto al bimbo di 10 anni ucciso dal papà

Domani, a Vetralla, nella chiesa di Santa Maria del Soccorso, si terranno i funerali del piccolo Matias, il bimbo di 10 anni ucciso dal padre con una coltellata.

Cronaca
Pubblicato il 19 novembre 2021, alle ore 18:09

Mi piace
0
0
Vetralla, domani l’addio al piccolo Matias: l’ultimo saluto al bimbo di 10 anni ucciso dal papà

Domani mattina, sabato 20 novembre 2021, alle ore 11,30, presso la chiesa di Santa Maria del Soccorso, a Cura di Vetralla, si terranno i funerali del piccolo Matias, il bimbo di 10 anni ucciso con una coltellata dal padre. Come noto, ieri è stata eseguita l’autopsia sul corpo del bambino. Il medico legale, incaricato dalla procura, ha i canonici 60 giorni di tempo per presentare la relazione.

L’esame è fondamentale per chiarire alcuni aspetti sulle modalità e i tempi in cui è avvenuta la morte del piccolo. Oggi la salma è stata restituita ai familiari. La camera ardente resterà aperta nella chiesetta del cimitero di Vetralla, oggi pomeriggio e domani, dalle ore 8 fino all’ora dei funerali, che saranno a carico dell’amministrazione comunale.

Mirko Tomkov arrestato per omicidio volontario.

Il padre di Matias, Mirko Tomkov, polacco di 44 anni, è stato arrestato. Oggi, davanti alla giudice delle indagini preliminari Savina Poli, si è svolto l’interrogatorio di garanzia per la convalida dell’arresto presso l’ospedale Belcolle, dove l’uomo, positivo al Covid, si trova piantonato. Mirko, che aveva un divieto di avvicinamento alla famiglia e ai luoghi da essa frequentati, è apparso lucido e vigile davanti alla gip. Intanto le indagini dei Carabinieri per risalire alla dinamica della tragedia proseguono senza sosta. 

Pare che il bimbo sia stato riaccompagnato a casa da un parente, uno zio, subito dopo scuola, intorno alle 13,30 e lì avrebbe dovuto attendere la madre mentre rientrava dal lavoro, sbrigando nel frattempo i compiti. La mamma, Mariola Rapaj, abituata a telefonare sempre al figlio per accertarsi che tutto andasse bene a casa, non avendo risposta alla telefonata, si è precipitata a casa intorno alle 15,30, facendo l’atroce scoperta. Sotto shock, è stata portata a Belcolle e da ieri si trova in una struttura protetta.

Secondo quanto ricostruito finora in sede d’indagine, pare che il 44enne, nel primo pomeriggio, abbia citofonato a casa quando il bambino era solo. A quel punto gli avrebbe tappato la bocca con dello scotch per impedirgli di chiamare aiuto, per poi tagliargli la gola con un coltello da cucina e nasconderlo esanime all’interno del cassettone del letto…luogo in cui la Rapaj, ritornata a casa, ha fatto l’agghiacciante scoperta, mentre l’ex era privo di sensi, in un’altra stanza. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Domani ci saranno i funerali del piccolo Matias, vittima della follia omicida del padre che lo ha sgozzato. Non ci sono davvero parole per descrivere l'accaduto. Mi immedesimo nel dolore della madre del bambino, che stringo forte, seppur virtualmente, e a cui porgo le mie più sentite condoglianze per la prematura scomparsa del suo angioletto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!