Iscriviti

Verona: bambina non vaccinata colpita dal tetano si è salvata. Aperta l’inchiesta contro i genitori

Un bambina senza alcun vaccino obbligatorio è stata affetta dal tetano e, tuttavia, è riuscita a salvarsi, uscendo dalla terapia intensiva. Aperta l'inchiesta contro i genitori.

Cronaca
Pubblicato il 5 settembre 2019, alle ore 17:22

Mi piace
2
0
Verona: bambina non vaccinata colpita dal tetano si è salvata. Aperta l’inchiesta contro i genitori

Ci sono notizie che non sempre trovano spiegazione, e molto probabilmente era destino che dovesse andare così. Il tetano è una malattia che non lascia scampo a chi ne viene colpito, ma non è il caso, per fortuna, di questa bambina di 10 anni. A metà giugno fu ricoverata perché prese il tetano e stava per morire, ma ora, a distanza di un paio di mesi, è fuori pericolo

Nonostante sia fuori pericolo di vita, resta ancora attaccata al respiratore, e presenta ancora problemi motori. Per recuperare e tornare in piena salute sarà, perciò, necessaria una lunga riabilitazione. Il passo importante è stato uscire dalla terapia intensiva nell’Ospedale della donna e del bambino. 

Bambina con tetano e senza vaccino si salva

Come già detto, il tetano è una malattia molto pericolosa che non lascia via di scampo e, come riporta il direttore dell’ospedale pediatrico, è effettivamente il primo caso di tetano in un bambino. Il problema di questa bambina però era che non è mai stata sottoposta ai vaccini, incluso quello contro il tetano, anche se obbligatorio, ma non per un approccio no-vax

La bambina, infatti, avrebbe ereditato, secondo l’avvocato di famiglia, un’allergia genetica ai vaccini. Tuttavia all’ASL questa intolleranza non era stata comunicata, nonostante la bambina frequentasse la scuola elementare.

L’origine del tetano è stata una caduta. Evidentemente, deve aver toccato qualche pezzo di metallo arrugginito o qualcosa di simile e ha preso una delle più brutte malattie che esistano al mondo, insieme al cancro e ai tumori in generale. 

È stata aperta un’inchiesta contro i genitori per lesioni gravissime a causa del fatto che, per lo stesso motivo, non avrebbero vaccinato nemmeno la sorella minore della bambina. Ad entrambe le figlie mancano tutte le vaccinazioni obbligatorie. Sarà importante seguire l’evolversi della situazione e la sentenza del giudice.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Io davvero non ho parole. L'avvocato ha detto che c'è questa intolleranza familiare: tuttavia, perché non hanno avvisato l'ASL di competenza? Avrebbero evitato di perdere tempo con le procedure penali che sono state ora aperte con l'inchiesta. Il modo in cui hanno agito potrebbe condannarli, o potrebbe addirittura creare dei precedenti.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

05 settembre 2019 - 17:23:04

Revoca della patria potestà e bambini in adozione.

0
Rispondi