Iscriviti

Verona, Andrea Conti non ce l’ha fatta: il campione di handbike è morto

Il 51enne si è spento nella giornata di ieri a Verona, per lui sono state fatali le conseguenze di un incidente stradale avvenuto lo scorso 24 settembre sulla provinciale Bosco Chiesanuova-Cerro Veronese. Era conosciuto come il "ciclista-poeta".

Cronaca
Pubblicato il 30 settembre 2021, alle ore 10:23

Mi piace
0
0
Verona, Andrea Conti non ce l’ha fatta: il campione di handbike è morto

Il campione di handbike Andrea Conti, 51 anni, si è spento nella giornata di ieri presso l’ospedale di Borgo Trento (quartiere di Verona), dove era ricoverato dallo scorso 24 settembre, a seguito di un brutto incidente stradale avvenuto tra il suo mezzo a due ruote e un’auto. Quel giorni Conti si stava allenando sulla strada provinciale che da Bosco Chiesanuova conduce a Cerro Veronese. Lo sportivo avrebbe partecipato all’ultima prova del Giro D’Italia in handbike in programma ad Assisi.

L’auto con la quale si scontrò viaggiava sulla corsia opposta. La situazione apparve sin da subito molto grave, per cui Conti fu trasportato subito in ospedale a sirene spiegate. Trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Borgo Trento, Conti era in coma da giorni. Il suo cuore ha però cessato di battere. Tanto lo sconcerto nel mondo della handbike per questa perdita improvvisa. Il suo incidente ricorda molto da vicino in cui rimase coinvolto Alex Zanardi. 

Un triste destino

Su quella stessa strada, Andrea Conti all’età di 18 anni fu coinvolto tra l’altro in un altro grave incidene stradale. Riportò una lesione cervicale restando tetraplegico. Nel 2002 si era avvicinato al mondo dello sport e del ciclismo: utilizzava le braccia e parzialmente anche le mani, mentre con una speciale protesi spingeva la handbike. 

Gareggiava per la squadra Gsc Giambenini. Aveva vinto tre volte il Giro D’Italia, nel 2015, nel 2016 e nel 2019. Conti era anche noto come il “ciclista-poeta” in quanto aveva anche l’abitudine di leggere alcuni versi composti da lui in dialetto veronese. Era originario proprio di Cerro Veronese, così come Damiano Cunego.

Il campione, negli scorsi anni, aveva partecipato a numerosi incontri con le scolaresche per promuovere la sicurezza stradale. Nelle prossime ore si svolgeranno i funerali di Andrea Conti. La notizia di quanto avvenuto si è sparsa in tutta Cerro Veronese in brevissimo tempo: il paese è in lutto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una tragedia assurda quella avvenuta nel Veronese. Il decesso di Andrea Conti ricorda molto da vicino quello di Alex Zanardi, anche lui deceduto in un sinistro simile. La scomparsa di Conti ha gettato nello sconforto tutti i suoi compagni di squadra e l'intero mondo della handbike, a cui si era avvicinato nel 2002.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!