Iscriviti

Vercelli, cade in pista durante lezione di sci: Filippo muore a 15 anni

Filippo Allorio è morto sotto gli occhi degli amici, dopo una caduta in pista durante una lezione di sci. L'impatto violentissimo non gli ha lasciato scampo.

Cronaca
Pubblicato il 20 dicembre 2021, alle ore 13:39

Mi piace
0
0
Vercelli, cade in pista durante lezione di sci: Filippo muore a 15 anni

Tragedia sabato mattina tra le piste da sci di Alagna Valsesia,, ultimo avamposto del Vercellese all’ombra del Monte Rosa, in provincia di Vercelli, dove il 15enne Filippo Allorio, di Invorio, in provincia di Novara, aveva deciso di trascorrere il weekend prima di Natale tra la neve, per migliorare le sue abilità di sciatura.

Durante la discesa, per cause ancora da accertare, il ragazzino non è riuscito a controllare la velocità, è scivolato ed è caduto con un impatto talmente violento da non lasciargli scampo. 

La ricostruzione dell’incidente 

Classe 2006, Filippo, sabato 18 dicembre, era in compagnia di 4 suoi amici e del maestro di sci lungo una pista di media difficoltà, quando è avvenuta la tragedia, intorno alle 10:00. Nonostante i soccorsi immediati, la rianimazione sul posto da parte del personale della pista e dei militari della Guardia di Finanza di Alagna, il 15enne non si è mai più ripreso ed è morto domenica all’ospedale Maggiore di Novara dove era stato trasportato d’urgenza con l’elicottero. Le sue condizioni, erano apparse, sin da subito, gravissime. 

Filippo indossava tute le protezioni del caso come il casco ma l’impatto fuori pista, dove ha battuto violentemente il capo, gli è stato fatale. I medici dell’ ospedale di Novara, per salvargli la vita, hanno provato anche a sottoporlo ad un intervento chirurgico d’urgenza alla testa per ridurre il trauma cranico ma invano. 

Filippo, un ragazzo atletico e sportivo, amante delle montagne, è morto, lasciando nel dolore la madre Rossella, il papà Claudio e il gemello Matteo. La vittima frequentava il quinto ginnasio del liceo classico Don Bosco di Borgomanero, dove aveva frequentato anche le scuole medie. Aveva un fratello gemello, Matteo, che frequenta la stessa scuola in un’altra classe e che, infortunato, aveva deciso di stare a casa sabato con mamma Rossella e papà Claudio.

Monterosa 2000, la società che gestisce le piste e gli impianti di risalita, attraverso il direttore Andrea Colla ha espresso la propria vicinanza alla famiglia del giovane, assicurando la totale disponibilità alle forze dell’ordine per le verifiche legate, dichiarando: “In pista non erano mai capitati incidenti così gravi. Tornando indietro a 15 o 20 anni fa ci furono degli incidenti fuori pista ma per condizioni diverse, legate a valanghe o a errori di tracciato. Non abbiamo parole”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per descrivere questa tragedia e spero che si faccia presto chiarezza sulle cause che hanno portato il 15enne a cadere, sino a trovare la morte. Mi stringo al dolore dei genitori, del fratello gemello e dei familiari della giovane vittima. Riposa in pace Filippo e che il Paradiso ti sia lieve.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!