Iscriviti
Venezia

Venezia, partecipa ad una pizza tra amici: contrae il Covid-19 e muore a 87 anni

Il dramma in Veneto. La donna era vaccinata con entrambe le dosi e ha contratto il Covid durante un momento conviviale. Per due settimane è restata a casa senza ricovero, poi le è salita la febbre ed è stata ricoverata.

Cronaca
Pubblicato il 11 dicembre 2021, alle ore 18:37

Mi piace
0
0
Venezia, partecipa ad una pizza tra amici: contrae il Covid-19 e muore a 87 anni

Una tragedia assurda ha scosso il Veneto, dove nella notte tra l’8 e il 9 dicembre è venuta a mancare l’87enne Leda Giusto Grotta, nota commerciante di Mogliano Veneto (Treviso) stroncata dal Covid-19. La donna viveva in Laguna, dove si era trasferita e dove i genitori hanno una nota trattoria. Due settimane prima di morire Leda aveva contratto il coronavirus Sars-CoV-2 durante una pizzata tra amici. La giocata a carte la domenica era un appuntamento fisso insieme alle sue amiche. 

E così hanno deciso di trascorrere una serata al ristorante e poi a casa dove hanno giocato. Due dei presenti avevano un leggero raffreddore, ma hanno deciso lo stesso di partecipare alla serata. Il virus si è insinuato tra i commensali, contagiando praticamente quasi tutti, anche il marito di Leda, 91 anni. Lui è ancora positivo, mentre un’amica dell’87enne è ricoverata in terapia intensiva. Leda era vaccinata con entrambe le dosi di vaccino: non aveva ancora fatto la terza per il solo fatto che non erano trascorsi sei mesi dall’ultima iniezione. 

Prima a casa, poi in ospedale

Leda per due settimane è stata a casa e pare che stesse anche migliorando a vista d’occhio. D’un tratto le è salita la febbre e così, sapendo di essere positiva al Covid, si è recata in ospedale dove è stata ricoverata. La situazione nel giro di 24 ore è precipitata: Leda aveva in corso una polmonite da Covid-19.

“Quando è arrivata in ospedale le avevano dato ossigeno aveva saturazione bassa, e purtroppo c’era una polmonite in atto però non era grave e lei era presente, aveva parlato con i medici, aveva raccontato la sua storia clinica, stava bene aveva anche mangiato e invece nella serata è precipitato tutto, in poche ore” – così ha raccontato la figlia al quotidiano Il Gazzettino.

Leda era invalida e si trovava in carrozzina, ma non ha mai smesso di vivere. Aveva tanta voglia di vivere l’anziana 87enne ed era lucidissima. Per il papà di Leda adesso non è un momento facile, in quanto l’improvvisa perdita della mamma ha lasciato un vuoto incolmabile. L’amica di Leda ricoverata in terapia intensiva sta comunque migliorando. I funerali di Leda Grotta saranno celebrati il 15 dicembre prossimo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come il Covid possa davvero colpire tutti in maniera indistinta. Questa povera anziana è deceduta nonostante fosse anche doppiamente vaccinata contro il Sars-CoV-2: il virus le ha provocato una polmonite che non le ha lasciato scampo. Dispiace davvero tantissimo per la signora Leda deceduta in queste tragiche circostanze.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!