Iscriviti

Vaccino Johnson & Johnson: l’ok dell’Aifa alla seconda dose

Oggi l'Aifa si riunirà per indicare quale vaccino utilizzare come richiamo per il milione e 600 mila italiani che hanno fatto il monodose Johnson &Johnson. Si ipotizza la vaccinazione eterologa, dato gli ottimi risultati sul piano della risposta immunitaria.

Cronaca
Pubblicato il 2 novembre 2021, alle ore 16:47

Mi piace
0
0
Vaccino Johnson & Johnson: l’ok dell’Aifa alla seconda dose

News fresche per chi ha fatto il vaccino Johnson & Johnson.Ormai è pressoché scontato l’ok dell’Aifa alla seconda dose per chi ha ricevuto il vaccino Johnson & Johnson, il prodotto anti-Covid, sviluppato con la tecnologia a vettore virale e con una monodose.

Sono circa 1 milione e 600 mila gli italiani che hanno ricevuto tale vaccino e per loro si ipotizza la seconda dose con Pfizer/BioNTech. Dato che la curva dei contagi continua a crescere in Italia, facendo registrare un raddoppio di positività nel giro di 3 settimane, questo sta spingendo il governo a prendere nuove decisioni per arginare l’eventualità di un’ennesima ondata.

Oggi è atteso il via libera dell’Aifa

Oggi il comitato tecnico scientifico dell’agenzia del farmaco (Aifa) si riunirà per indicare quale vaccino utilizzare come richiamo per il milione e 600 mila italiani che hanno fatto Johnson &Johnson e per decidere sul via libera alla terza dose agli under 60. Sembra che si percorrerà la stessa strada intrapresa da Fda (agenzia americana) e dalla tedesca Stiko.

Si ipotizza la vaccinazione eterologa, dato gli ottimi risultati sul piano della risposta immunitaria. Quindi, a chi è stato somministrato il preparato J&J verrà raccomandato un richiamo che in Italia sarà fatto con Pfizer-BioNTech. Alla decisione dell’Aifa seguirà la circolare del Ministero della Salute con tutti i dettagli. L’ipotesi è che i richiami per gli italiani che hanno optato per il monodose J&J partiranno dopo i 6 mesi dall’ultima inoculazione.

Perchè chi ha fatto il J&J deve fare il richiamo

Così come per gli altri vaccini, anche per il Johnson & Johnson è stato registrato un abbassamento del livello di anticorpi col passare del tempo. La seconda dose serve per rafforzare l’immunità. Per l’ottenimento del Green pass sembra che non ci saranno cambiamenti. Chi lo ha scaricato dopo aver fatto il J&J lo mantiene, ossia non sarà obbligato a bissare per mantenerlo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Credo che se l'Aifa dovesse dare il via libera al richiamo per il vaccino monodose, faccia la cosa giusta, dato che la seconda dose serve per rafforzare l'immunità. Non ci resta che attenerci alle decisioni che verranno prese oggi, con la speranza che il numero dei contagi possa riscendere e non creare ulteriori decessi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!