Iscriviti
Roma

Vaccino ANTI-COVID e Antinfluenzali verranno somministrati in un’unica soluzione

Novavax ha dimostrato che il vaccino antinfluenzale "NanoFlu" e quello anticovid "NVX-CoV2373" sono efficaci e tollerati. Verranno somministrati in una nuova formula ottenedo un solo vaccino efficace contro il COVID ed i vari ceppi antinfluenzali

Cronaca
Pubblicato il 26 settembre 2021, alle ore 00:50

Mi piace
2
1
Vaccino ANTI-COVID e Antinfluenzali verranno somministrati in un’unica soluzione

Novavax, la società biotecnica americana, ha pubblicato uno studio giunto alla terza fase del farmaco “NanoFLu” che è un antinfluenzalee quadrivalente di ultima generazione. Questo farmaco ora verrà somministrato insieme al farmaco anti COVID NVX-CoV2373.

I trial clinici dalla fase 1 e della fase 2 hanno dimostrato che un ampia efficacia e sicurezza e grazie a questi dati ora vi sono grandi aspettative sul mix dei due farmaci. L’obbiettivo della casa farmaceutica è creare una formula unica che sia in grado di proteggere l’uomo dal COVID-19 e dall’influenza con tutti i suoi ceppi.

Il vaccino antinfluenzale è un vaccino annuale poichè necessita di un richiamo all’anno per garantire la protezione dalla malattia grazie ad una corretta riposta immunitaria. Anche il vaccino ANTICOVID sembra dimunuire l’efficacia con il tempo e per questo si ritiene che avrà bisogno di booste (richiami) periodi per mantenere la sua efficacia. Proprio a causa di questa situazione attualmente sta partendo la somministrazione della terza dose.

Avere un unico farmaco a somministrazione annuale in grado di coprire dall’influenza e dal covid rappresenta una valida strategia. La NOVAVAX ha già scelto i primi volontari per somministrare in mix di farmaci (NanoFLu più NVX-CoV2373) avviando la sperimentazione di fase 1 e 2, nei prossimi pesi si avranno i dati dei primi risultati.

NanoFLu più NVX-CoV2373 si basano su proteine di nanoparticelle ricombinati che forniscono all’organismo umano i frammenti delle proteine virali senza utilizzare il meccanismo dell’informazione genetica come i vaccini MRNA (Pfizer e Moderna). Il vaccino della novavax utilizza un adiuvante chiamato “Matrix-M” che amplifica la risposta immunitaria dopo la somministrazione.

Il farmaco è basato sulla saponina, un principio che si preleva dall’albero della corteccia del sapone “Quillaja saponaria”. Questo composto costa 100mila dollari al grammo ma per preparare una dose di vaccino ne serve un quantitativo corrispondente a 5 dollari. NOvavax punta a produrre 150 milioni di dosi al meseentro la fine del 2021. I recenti studi hanno dimostrato un efficacia dell 100% per le forme moderate e gravi e del 93,4% per le varianti del covid. Al momento la sperimentazione è stata fatta in 19 paesi degli USA su circa 3000 partecipanti con età pari o superiore ai 65 anni

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - Sicuramente dal punto di vista logistico e per facilitare la somministrazione a tutta la popolazione in tempi rapidi, ed evitando una nuova pandemia, avere un unico farmaco che copre per entrambe le malattie sarebbe davvero molto utile. Ora resta da capire se, per una fascia della popolazione, non ci saranno effetti gravi come con il vaccino astrazeneca.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

26 settembre 2021 - 01:19:52

Lo hanno shakerato prima?

0
Rispondi