Iscriviti

Un nuovo francobollo nel ricordo della strage di Bologna del 1980

Il 4 dicembre. L' occasione è il tributo ad un'associazione che si batte per la legalità nel territorio messinese: vediamo le caratteristiche ed altre notizie in merito

Cronaca
Pubblicato il 26 novembre 2020, alle ore 12:23

Mi piace
3
0
Un nuovo francobollo nel ricordo della strage di Bologna del 1980

Il prossimo 4 dicembre dagli sportelli di Poste Italiane sarà venduto un nuovo francobollo in questo lungo anno duemilaventi. Un omaggio inserito assieme al ricordo per la “Fondazione Tommasino Bacciotti Onlus” e sarà quello per l’Associazione Amici di Onofrio Zappalà.

Un’associazione nata nella zona jonica del messinese, che sin dalla sua istituzione vuole ricordare una delle vittime della Strage di Bologna, che il 2 agosto del 1980 causò 85 vittime per quello che è tutt’ora il più grave atto terroristico avvenuto nel Paese nel secondo dopoguerra.

L’associazione non è nuova nel mondo della filatelia in quanto da anni richiede durante le commemorazioni estive uno speciale timbro di Poste Italiane. Quest’ anno per i quaranta anni passati dalla Strage un ampio programma sarebbe stato organizzato ed in particolare sono riusciti ad avere da parte del Ministero dello sviluppo Economico anche un preziosissimo francobollo.

Francobollo che per il tema si aggiungerà ai due dedicati proprio alla Strage (l’ultimo giusto ad agosto scorso). Avrà un valore facciale di 1,10 euro pari all’attuale tariffa “B” con una tiratura complessiva di quattrocentomila pezzi racchiusi in fogli da quarantacinque lavorati dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato per la stampa e da Natale Caminiti e Isabella Castellana come bozzettisti.

La vignetta raffigura un ritratto di Onofrio Zappalà, vittima dell’attentato terroristico alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980, affiancato, a sinistra, dalla scritta “CONTRO MAFIA E TERRORISMO, NELLA LEGALITÀ PER IL RISPETTO DELLE REGOLE”, identificativo dell’Associazione Amici di Onofrio Zappalà e, a destra dall’orologio divenuto simbolo della strage di Bologna: in alto a sinistra, è presente il logo dell’Associazione

Naturalmente l’immagine del dentello sarà svelata solo il giorno di emissione ed in questo caso vi invitiamo a seguirla sul canale di zerounotv (zerounotv.it), o sui canali Facebook e sul sito internet dell’Associazione. Il francobollo ed i prodotti correlati come il folder e la tessera filatelica saranno in vendita negli uffici postali su tutto il territorio nazionale, mentre lo speciale primo giorno di emissione sarà in dotazione presso l’ufficio postale di Santa Teresa di Riva (Me).

La Cerimonia di presentazione sarà trasmessa il 4 dicembre 2020 dai locali del Palazzo della Cultura in S. Teresa di Riva con inizio alle ore 10:00: a causa delle disposizioni del più recente DPCM avrà presenti soltanto alcune autorità locali mentre ulteriori autorità ed ospiti, a livello nazionale, saranno collegati in diretta dalle loro sedi.

Un secondo annullo postale dedicato, curato dal Circolo Filatelico Peloritano di Messina, sarà disponibile il giorno dopo presso lo stesso sportello dell’ufficio postale di Santa Teresa di Riva e successivamente disponibile per le richieste in quello filatelico di Messina.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Triolo

Antonio Triolo - Conoscendo personalmente l’Associazione, lo posso dire con certezza. Un evento che avrebbe meritato ben altro palcoscenico, ma che per sfortuna a causa della seconda ondata del coronavirus ci si deve accontentare di organizzare in questo modo. Un francobollo che ai più potrebbe non dire nulla ma che personalmente son contento venga emesso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!