Iscriviti
Milano

Un maestro a Milano percuote i suoi alunni a scuola. È agli arresti domiciliari

All'interno di una scuola milanese che accoglie bambini dai 26 anni un maestro è stato arrestato per maltrattamenti ai minori. Dalle indagini è emerso che era solito picchiare, prendere a calci e pugni i piccoli, i video degli inquirenti non lasciano dubbi.

Cronaca
Pubblicato il 29 novembre 2018, alle ore 15:39

Mi piace
10
4
Un maestro a Milano percuote i suoi alunni a scuola. È agli arresti domiciliari

Questa mattina all’interno della scuola d’infanzia di Pero, comune del milanese, è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare verso il maestro dell’asilo accusato di maltrattamenti.

Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Milano su richiesta della procura della Repubblica di Milano ha emesso l’ordinanza di arresto domiciliare per il maestro di 64 anni.

Le indagini

I bambini venivano afferrati sollevati per aria attraverso il colletto delle maglie o per le braccia, spintonati, presi a calci, sculacciati, lanciati letteralmente sul pavimento, veniva loro urlato “ hai finito?” “Vuoi il papà?te lo do io…” “via, sciò!”.

Questi sono alcuni esempi che trapelano dalle forze dell’ordine, per gli inquirenti non vi è alcun dubbio, le immagini sono molto chiare e inequivocabili.  Il maestro utilizzava metodi violenti, nei 30 giorni in cui era stata posizionata la telecamera dai carabinieri sono stati ripresi ben 42 episodi di violenza nei confronti dei bambini.

Dopo la segnalazione di un genitore che aveva il sospetto che all’interno della scuola qualcosa lo mandasse, le forze dell’ordine hanno piazzato delle telecamere nascoste nelle aule per poter comprendere realmente quello che accadeva all’interno della struttura.

In alcune immagini si vede chiaramente il maestro sollevare di peso i bambini dai loro lettini o lanciarli di peso sui propri lettini, in altre immagini si vedono tutti i bambini seduti a cerchio sul pavimento ma non per effettuare i giochi come solito fare ma per subire maltrattamenti del maestro come calci in testa e pugni, ovviamente, il tutto circondato dalle urla e dai pianti dei bambini.

L’amministrazione comunale di Pero ha emesso una nota dove si dichiara sconvolta da quanto accaduto ma fiduciosa nei carabinieri che hanno condotto le indagini e nella magistratura che riusciranno a chiarire la situazione “questo accadimento è una notizia sconvolgente. Dal canto nostro vogliamo innanzitutto essere vicini ai nostri bambini, alle loro famiglie”. Poi aggiunge “I docenti sono selezionati e rispondono al ministero della pubblica istruzione, che a Pero ha sempre garantito un elevato livello del servizio didattico.”

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - Ennesimo caso di maltrattamento che sconvolge, è quello che più terrorizza tutti i genitori e che più fa inorridire ed arrabbiare i maestri che si comportano in modo corretto, professionale e amorevole con i bambini. È incomprensibile come una persona possa compiere questi atti verso dei piccoli così indifesi che hanno bisogno di affetto e di essere guidati nel loro sviluppo e nella comprensione e rispetto delle regole. Ora che i bambini dovranno affrontare un percorso difficile per capire che non tutti gli adulti si comportano così e che non erano loro ad aver sbagliato e che ci sono metodi educativi diversi da quelli che loro hanno dovuto subire in questa struttura.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!