Iscriviti

Un 24enne del Togo ha aggredito due donne nel sottopasso della stazione di Lecco

Un 24enne originario del Togo ha aggredito senza alcun motivo due donne nel sottopasso della stazione di Lecco lo scorso lunedì pomeriggio. Il ragazzo ha aggredito a pugni le due donne, scaraventandole a terra.

Cronaca
Pubblicato il 12 settembre 2019, alle ore 11:49

Mi piace
1
0

Il violento episodio si è registrato lunedì pomeriggio nel sottopasso della stazione di Lecco. Un ragazzo di 24 anni originario del Togo, senza permesso di soggiorno e con precedenti penali, senza alcuna motivazione ed in maniera del tutto inaspettata e casuale, ha aggredito due donne: una 18enne ed una 55enne, scaraventandole con violenza a terra dopo avergli sferrato un pugno.

L’episodio di violenza è stato fortunatamente ripreso dalle videocamere di sicurezza della stazione di Lecco ed il ragazzo è stato immediatamente catturato dalla polizia ferroviaria. A seguito del processo per direttissima, è stato convalidato l’arresto, ma sono stati concessi gli arresti domiciliari in attesa della perizia psichiatrica richiesta dal difensore d’ufficio del ragazzo.

Le due donne vittime di questa di questa sventurata quanto inaspettata violenza sono ancora sotto shock. La 18enne stava scendendo le scale quando ad un certo punto si è ritrovata di fronte l’uomo che l’ha spinta, facendola cadere per alcuni gradini. Subito dopo, lo stesso trattamento è toccato alla 55enne, a cui viene sferrato un pugno che l’ha lasciata priva di sensi a terra.

Ad allertare la polizia ferroviaria, i passanti increduli che hanno assistito al triste spettacolo. Sul posto è intervenuto immediatamente il 118. La ragazza è stata dimessa immediatamente con una prognosi di 10 giorni, mentre per l’altra donna, il danno è stato più profondo, ha riscontrato un trauma cranico e una prognosi di un mese.

Questo assurdo episodio di violenza sembra ricordare quello di Adam Kabobo, l’uomo che sei anni fa uccise, sempre casualmente, tre passanti per strada a Milano colpendoli a picconate. Non si sa ancora nulla sulle cause che hanno spinto questo giovane a compiere un gesto così violento ed insensato.

Dopo la perizia psichiatrica, sicuramente emergeranno nuovi elementi e la vicenda prenderà contorni più chiari. Come sempre, a pagarne le spese sono le donne, vittime incolpevoli della violenza maschile.

Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Una vicenda veramente assurda che potrebbe capitare a chiunque. Ti trovi per strada o in stazione a camminare tranquillamente e ti arriva uno squilibrato che ti colpisce senza alcuna ragione. Il problema della sicurezza interna è un problema serio e non dovrebbe essere trascurato come invece è. Più forze dell'ordine per le strade!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!