Iscriviti
Napoli

Uccide la sorella e poi chiama la Polizia: "L’ho ammazzata io, venite"

Dramma nella mattinata del 26 aprile a Brusciano, nel Napoletano, dove un 55enne ha tolto la vita alla sorella sull'uscio di casa. Ai poliziotti ha confessato di essere lui l'autore del delitto, ignote le cause alla base del gesto.

Cronaca
Pubblicato il 26 aprile 2021, alle ore 15:00

Mi piace
0
0
Uccide la sorella e poi chiama la Polizia: "L’ho ammazzata io, venite"

Tragedia familiare a Brusciano, popoloso centro dell’hinterland di Napoli, dove nella mattinata del 26 aprile un uomo di 55 anni ha ucciso la sorella 56enne sull’uscio di casa. Dopo aver compiuto il crimine l’uomo ha composto il numero di emergenza 113 chiamando la Polizia di Stato.

Ai poliziotti ha dichiarato di essere stato lui a togliere la vita alla vittima, per cui ha chiesto l’intervento presso la sua abitazione. Quando la Polizia è arrivata ha trovato però l’ingresso chiuso e sbarrato, in quanto l’uomo si era barricato all’interno dell’immobile. Lui viveva a casa proprio con la sorella.

Gli agenti ci hanno messo diverso tempo per poter convicere il 55enne a collaborare. Dopo diversi tentativi di conciliazione, l’uomo ha aperto la porta. A quel punto i poliziotti si sono trovati davanti la sorella 56enne che giaceva in un pozza di sangue. Il 55enne, di cui per privacy non riportiamo le generalità, è stato portato quindi in commissariato per poter essere interrogato. Al termine delle formalità di rito è stato tratto in arresto come indiziato di delitto.

Il 55enne in cura presso una struttura

Secondo quanto riferisce il giornale Fanpage, l’uomo soffrirebbe di problemi psichici e sarebbe in cura presso una struttura specializzata in zona. Il 55enne, dopo aver accoltellato la sorella, ha lasciato il suo cadavere sulla scale. Come già detto il delitto sarebbe avvenuto sull’uscio di casa. Quando gli agenti sono entrati in casa lo hanno trovato in stato confusionale.

La notizia del dramma si è diffusa in tutta la cittadina di Brusciano, destando sconcerto e sgomento tra gli abitanti. Gli inquirenti hanno poi proceduto ad effettuare i rilievi del caso. Al momento non è dato sapere con quale arma o oggetto il 55enne abbia ucciso la sorella. Si tratta di una vicenda assolutamente delicata.

Nelle prossime ore si potranno conoscere sicuramente ulteriori particolari su questo dramma accaduto in Campania, l’ennesimo che si verifica nel nostro Paese nel giro di pochi giorni. Saranno le autorità a chiarire per bene che cosa sia accaduto nella mattinata del 26 aprile a Brusciano. Non ci resta quindi che attendere ulteriori riscontri investigativi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un dramma assurdo quello avvenuto nel napoletano il 26 aprile. Ormai le notizie di omicidi sono quasi all'ordine del giorno. Il fenomeno è tenuto sotto controllo dalle autorità, che ora sta indagando per chiarire i motivi alla base del gesto del 55enne. La comunità di Brusciano è sconvolta e attonita da quanto accaduto e si è stretta attorno ai famigliari. Tragedia davvero molto delicate davanti alle quali si resta senza parole.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!