Iscriviti

Uccide il cane della ex e glielo serve a cena

Un uomo in California ha ucciso il cane della ex, glielo ha cucinato ed infine servito per cena. Per finire, ha lasciato in un sacco le zampe davanti alla casa della donna. Ora è in galera con una cauzione di 250 mila dollari

Cronaca
Pubblicato il 15 settembre 2014, alle ore 22:14

Mi piace
0
0
Uccide il cane della ex e glielo serve a cena

Spesso quando una relazione finisce rimane un certo astio tra gli ex partner, ma un uomo nel nord della California ha portato le cose decisamente oltre al limite. Ryan Eddy Watenpaugh, un 34enne di Palo Cedra, è infatti accusato di aver ucciso il cane della sua ex ragazza e di averglielo cucinato e servito per cena, secondo quanto racconta la polizia.

L’uomo è adesso accusato di violenza domestica, falso imprigionamento, stalking e crudeltà sugli animali, secondo il comunicato stampa ufficiale della polizia di Redding. La vittima, il cui nome non è stato reso noto, ha detto alla polizia che lei e Ryan avevano litigato lo scorso 4 agosto. La donna afferma che lui l’avrebbe aggredita fisicamente, quindi lei era poi scappata dal retro dell’appartamento di Redding dove viveva; quando è tornata, l’uomo ed il suo cane, un pomerania di nome Bear, erano spariti.

Durante la prima settimana di settembre la coppia, che viveva una relazione tumultuosa che ha incluso un periodo in cui la donna è stata trattenuta contro la sua volontà, si è brevemente riconciliata. Watenpaugh avrebbe quindi cucinato alla donna un pasto che includeva carne. Il 7 settembre, la vittima ha ricevuto un agghiacciante messaggio dall’uomo, che le chiedeva se le era piaciuto il cane, in riferimento al pasto che le aveva cucinato. “Io penso che il sapore sia stato migliore con la salsa barbecue e quei panini hawaiani“, continuava il testo. “Immagino che potrei seppellire quello che non hai mangiato“, leggeva un altro messaggio.

Due giorni dopo un altro terribile sviluppo, quando Ryan ha lasciato davanti alla sua porta di ingresso una piccola borsa contenente due zampine del cagnolino, riconosciute dalla donna. Ad accompagnarle la nota “Brucia all’inferno. Ti odio così tanto che fa male. Stai lontana da me. Non voglio avere niente a che fare con te“. La nota terminava con uno smile.

La polizia ha arrestato Watenpaugh lo scorso martedì. L’uomo ha ammesso di aver mandato il messaggio e di aver messo le zampette del povero animale davanti alla porta della donna, ma nega di aver ucciso o cucinato il cane della vittima, secondo quanto riporta la polizia. L’uomo è al momento in custodia cautelare con una cauzione di 250mila dollari.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!