Iscriviti

Uccide la fidanzata e mangia il suo cervello

Un uomo americano, già condannato per omicidio e fuori su cauzione, ha ucciso e mangiato parti della sua fidanzata. Nel 1998 aveva sparato a sua madre, ferendola gravemente, e ucciso la sua ragazza 17enne che aveva appena partorito il suo bambino

Cronaca
Pubblicato il 16 settembre 2014, alle ore 18:52

Mi piace
1
0
Uccide la fidanzata e mangia il suo cervello

Un assassino condannato che era fuori su cauzione ha fatto irruzione nella casa della sua fidanzata, l’ha uccisa e ha fatto un pasto macabro con il suo cuore, polmoni e cervello, come ha dichiarato la polizia. Il trentatreenne Joseph Oberhansley avrebbe fatto irruzione nella casa della sua compagna Tammy Jo Blanton, di 46 anni, a Jeffersonville, Indiana, lo scorso giovedì. La donna aveva chiamato la polizia alle tre di notte, dicendo che l’uomo stava cercando di entrare nella sua casa. La polizia lo aveva fatto allontanare, ma alle dieci di mattina hanno fatto ritorno alla casa dietro insistenza dei colleghi di Tammy, che non l’avevano vista arrivare al lavoro.

Gli ufficiali hanno trovato il corpo della Blanton sotto un telone nel bagno della sua casa, con ferite mortali alla testa, il collo e il tronco. La dichiarazione rilasciata aggiunge che è stato trovato anche un piatto ricoperto di sangue ed ossa, oltre a utensili da cucina sporchi di sangue. Joseph era ancora in casa al momento dell’arrivo della polizia.

Il rapporto sull’arresto dell’uomo dice che Oberhansley ha ammesso alla polizia di aver cucinato e mangiato parti del cervello della compagna. Oberhansley è apparso in tribunale oggi, ma ha ritrattato, affermando che qualcun altro è il colpevole e dicendo alla Corte di Clark County di aver preso “la persona sbagliata”. L’uomo è ora accusato di omicidio, abuso di cadavere e violazione di domicilio, anche se nega tutte le accuse.

Durante il fine settimana è emerso che Oberhansley era stato arrestato lo scorso anno, ma uscito dietro pagamento di cauzione, per aver cercato di soffocare un uomo ed essere poi scappato dalla polizia fino allo Stato confinante. Era stata proprio la Blanton a pagare la sua cauzione, identificandosi come la sua fidanzata.

Oberhansley era inoltre già stato in galera per un omicidio. E’ stato infatti condannato per l’omicidio nel 1998 della sua fidanzata diciassettenne Sabrina Elder, che aveva appena dato alla luce suo figlio, e per aver ferito gravemente sua madre. E’ stato rilasciato dal carcere per quel reato nel 2012.

Questa persona avrebbe dovuto essere in galera,” ha commentato il Capo Sostituto Procuratore di Clark County, Jeremy Mull. “Ho cercato di farcelo rimanere. Questo è il background: nel 1998, quando aveva 17 anni, ha ucciso la sua ragazza e sparato a sua madre. E’ stato condannato per omicidio e tentato omicidio.” Mull ha detto di aver fissato una cauzione di 25 mila dollari prima che l’uomo potesse essere rilasciato di nuovo, ma è stata abbassata senza che lui lo sapesse a 5.000 dollari, il che ha permesso a Joseph di essere poi rilasciato per soli 500 dollari.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!