Iscriviti

Uboldo: pensano sia morto ma era soltanto ubriaco

Ad Uboldo, in provincia di Varese, un uomo ha spaventato e non poco. Tutti credevano che fosse morto, in realtà era solo ubriaco. Il 30enne aveva trascorso una notte da leoni.

Cronaca
Pubblicato il 8 agosto 2020, alle ore 16:45

Mi piace
4
0
Uboldo: pensano sia morto ma era soltanto ubriaco

Purtroppo, i malori improvvisi possono capitare a tutte le età e le conseguenze spesso, possono essere fatali. Per fortuna però le liete notizie ci sono e quella che in apparenza può sembrare una tragedia, capita che finisce per essere un semplice equivoco. E’ quanto accaduto ad Uboldo, in provincia di Varese, dove un uomo che tutti credevano fosse morto in realtà era solo ubriaco.

Il protagonista dell’episodio è un 30enne straniero, che vive da solo in un appartamento nel centro di Uboldo. La mattina di venerdì 7 agosto, un momento davvero drammatico è accaduto, con i vicini di casa che hanno provato a chiamare ripetutamente il giovane e a suonare alla sua porta, me nessuna risposta c’è stata. Così i vicini, allarmati, hanno allertato le forze dell’ordine.

I poliziotti di Origgio e Uboldo sono intervenuti sul posto e anch’essi hanno ripetutamente provato a contattare il giovane, senza però ricevere alcuna risposta. Diversi testimoni erano convinti del fatto che il ragazzo fosse in casa e che non si fosse volontariamente allontanato dalla sua abitazione. I militari hanno provato ad aprire la porta, ma con esito negativo dato che era chiusa dall’interno.

E così i vigili hanno fatto intervenire i pompieri. I vigili del fuoco, una volta giunti sul luogo hanno utilizzato una scala per riuscire ad entrare nella casa del giovane, passando dal balcone. Una volta entrati nell’appartamento, i pompieri hanno trovato il 30enne cosciente, ma in stato confusionale a causa del troppo alcool ingerito. L’uomo aveva appena trascorso una notte da leoni.

Nel mentre è accorso anche il personale sanitario del 118 e subito hanno visitato il giovane, constatando che non fosse in pericolo di vita. Lo straniero è stato poi condotto in ospedale, per effettuare i dovuti accertamenti. L’abuso di alcool ad Uboldo è abbastanza diffuso tra i giovani, difatti lo scorso weekend, nei luoghi di ritrovo, vi sono stati diversi interventi da parte del personale sanitario del 118. Nel caso del ragazzo straniero, in cui si è temuto il peggio, per fortuna nulla di brutto era accaduto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tonia Sarracino

Tonia Sarracino - Personalmente trovo che episodi come questo siano di estrema rilevanza. Nel caso del ragazzo, per fortuna non è accaduto il peggio come si temeva, ma alcool è comunque un qualcosa che va dosato e soprattutto del quale non bisogna abusare. La cosa importante però è che il ragazzo stia bene.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!