Iscriviti

Treviso, muore poco dopo aver accompagnato la figlia all’altare

Una storia straziante, quella di Maria Grazia Spallina, sessantotto anni, dopo aver accompagnato la figlia all'altare muore di cancro. L'ultimo regalo prima della morte.

Cronaca
Pubblicato il 15 dicembre 2021, alle ore 02:39

Mi piace
0
0
Treviso, muore poco dopo aver accompagnato la figlia all’altare

A Godega, in provincia di Treviso, Maria Grazia Spallina, ormai malata da anni di cancro, ha compiuto l’ultimo sforzo prima della morte. Sabato mattina nella chiesa di Godega, la figlia di Maria Grazia, si è sposata e la madre l’aveva accompagnata all’altare. La sera, il malore, è stata traspostata in ospedale ma non ce l’ha fatta. 

Maria Grazia, di origini siciliane, era malata da tempo ed era in cura al Cro di Aviano. La figlia, come riporta La Tribuna di Treviso ha detto: “Ha raccolto le forze rimaste per farmi, con la sua presenza, l’ultimo regalo”.

La figlia parla di regalo, perchè la sua presenza in  quel giorno tanto importante è stato un vero regalo. Non ha badato ai dolori o ai malori, non ha badato al suo stato d’animo, ha raccolto tutte le forze rimaste ed è andata li per sostenere la figlia. Sicuramente la morte di una madre il giorno del suo stesso matrimonio, deve aver scosso molto la figlia che però possiede un ricordo splendido della madre.

Purtroppo le morti per cancro sono ormai tantissime, i numeri sono sempre in aumento, anche se la ricerca sta facendo un grandissimo lavoro. Tantissime sono le persone che vengono a mancare per questo male subdolo e meschino, lo stesso male che aveva afflitto Maria Grazia.

La sua è stata una  battaglia che ha combattuto fino all’ultimo, il gesto più bello e più coraggioso, quello di essere presente il giorno più importante per la figlia. Di sicuro una donna combattiva, che non si è lasciata intimorire dal male ma che ha voluto con tutta se stessa essere presente in quel momento che mai si sarebbe potuta perdere.

Il destino, il suo corpo ed il suo spirito le hanno dato l’opportunità di spegnersi dopo aver coronato il suo sogno, non un giorno prima ma quello stesso giorno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Codino

Marta Codino - Dispiaciuta per la morte della signora. Purtroppo questo male è subdolo e spesso non ci sono rimedi. Il bello di questa storia è che però, la madre ha avuto la possibilità di vedere la figlia sposarsi e di essere li per sostenerla. Non so se sia stato il destino o il suo spirito ma certo è, che le sue ultime ore sono state piene di gioia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!