Iscriviti
Milano

Tranviere "sequestra" i passeggeri e procede a folle velocità per strada: "Vi ammazzo tutti"

L'incredibile episodio si è verificato nella serata dell'11 dicembre a Milano, i passeggeri, terrorizzati, hanno raccontato la vicenda ai media locali. L' Atm ha sospeso dal servizio l'autista in attesa degli accertamenti del caso.

Cronaca
Pubblicato il 12 dicembre 2020, alle ore 19:13

Mi piace
1
0
Tranviere "sequestra" i passeggeri e procede a folle velocità per strada: "Vi ammazzo tutti"

Un episodio a dir poco incredibile, quanto inquietante, si è verificato nella serata di ieri, venerdì 11 dicembre, a Milano, precisame sul tram numero 15. Secondo quanto riporta Milano Today, che ha raccolto le testimonianze di chi ha assistito alla scena, il tranviere ha “sequestrato” i passeggeri all’interno del mezzo procedendo a folle velocità per le strade del capoluogo meneghino. I dettagli sono stati riferiti da una signora che preferisce rimanere anonima. 

La donna ha raccontato che dopo 9 ore di lavoro si è recata alla fermata del Duomo intorno alle ore 21:10, poi poco dopo è arrivato il tram che andava in direzione Rozzano. L’incubo comincia proprio allora. Il conducente, dopo aver chiuso le porte, comincia a sfrecciare a tutta velocità per le strade, non rispettando neanche un semaforo rosso incontrato sulla carreggiata. “Era come se fossimo sulle montagne russe” – così racconta la passeggera che è ancora terrorizzata per quanto vissuto. A questo punto la signora ha provveduto a mettere la mano sulle leva del freno di emergenza, in modo da poter fermare il tram: nello stesso tempo ha prenotato la prima fermata disponibile. L’autista si è fermato ma proprio in quel frangente ha urlato frasi che hanno gettato nel panico i passeggeri: “Vi ammazzo tutti state attenti” – così avrebbe detto il conducente. 

Autista sospeso dall’Atm

Gli altri passeggeri sono poi rimasti in balia del folle conducente per diverso tempo, ma alcune persone, tra cui una ragazzina, sono riuscite a prendere il numero identificativo del tram chiamando immediatamente le forze dell’ordine. I carabinieri hanno ricevuto la segnalazione e si sono portati subito sul posto, mettendosi di traverso sui binari e fermando fortunatamente la corsa del tram. Tutte le persone che erano scese alla fermata precedente sono poi salite su un altro mezzo, ancora sotto shock per quanto vissuto. 

Dell’accaduto è stata informata l’Atm che adesso ha provveduto a sospendere temporaneamente dal servizio il conducente, in attesa degli accertamenti di rito da parte dell’autorità giudiziaria. Saranno adesso gli inquirenti a stabilire le eventuali responsabilità. L’autista ai carabinieri si  giustificato dicendo di aver avuto una giornata storta e che fosse in ritardo con la tabella di marcia. Quanto alle minacce il conducente ha dichiarato che si stava lamentando tra sé e sè e non si era accorto di aver lasciato il microfono acceso.

La passeggera che ha raccontato l’episodio a Milano Today ha riferito che nella mattinata del 12 dicembre ha chiamato il servizio clienti di Atm denunciando quanto accaduto. Dall’azienda avrebbero risposto che “può capitare a tutti di avere una giornata storta”. La donna ritiene che sia inaccettabile questo comportamento in quanto deve potersi sentire sicura quando viaggia sui mezzi pubblici. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio davvero tutto da chiarire quello accaduto a Milano nella serata dell'11 dicembre. Anche se si è avuta una giornata storta non c'è sicuramente bisogno di mettere in pericolo la vita delle altre persone, specie se si lavora in un servizio pubblico. Saranno comunque gli inquirenti a stabilire le eventuali responsabilità, ma il racconto dei passeggeri è davvero da film dell'orrore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!