Iscriviti

Tragedia a Padova, 21enne ubriaco travolge e uccide una donna: arrestato per omicidio stradale

Nella prima mattinata di oggi, un 21enne ubriaco ha travolto e ucciso una donna di 68 anni ed è stato arrestato per omicidio stradale in stato d'ebbrezza. La donna, pensionata, era a piedi quando è stata travolta dall'auto del giovane.

Cronaca
Pubblicato il 25 ottobre 2021, alle ore 10:47

Mi piace
0
0
Tragedia a Padova, 21enne ubriaco travolge e uccide una donna: arrestato per omicidio stradale

Tragedia,questa mattina, a Padova. Un ragazzo 21enne ha investito e ucciso una donna. La vittima si chiama Anna Maria Stillitano, pensionata di 68 anni che, alle prime luci dell’alba, è stata travolta dall’auto del giovane ed è morta poco dopo l’incidente.

Il 21enne è stato sottoposto all’alcoltest dagli agenti della polizia stradale che sono immediatamente intervenuti sul posto, risultando positivo ad entrambe le prove, con un livello superiore al limite di 0,5 grammi per litro. Il ragazzo è stato arrestato su dispozione del pubblico ministero di turno.

La ricostruzione dei fatti

Come riporta il Corriere del Veneto, alle 7 circa di stamattina a Padova, tra via Bembo e il lungargine Ziani, il Suv del giovane ha travolto la donna, originaria di Isola di Capo Rizzuto a Crotone e residente nella città veneta. La pensionata si trovava a piedi per strada, forse per fare una passeggiata e dopo l’urto è stata sbalza sull’erba, situata al lato della carreggiata.

La 68enne, a causa delle profonde ferite riportate, è morta da lì a poco, prima dell’arrivo dei paramedici in ambulanza che, pur essendo stati tempestivi, non sono riusciti a salvarle la vita. Secondo quanto si apprende, non ci sarebbero testimoni, anche per l’orario in cui l’omicidio stradale è avvenuto. Gli agenti, ovviamente, sono già al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente, cercando di capire cosa sia successo. Per il giovane è scattato l’arresto, disposto dal pm,per omicidio stradale commesso in stato di ebbrezza, visto il doppio risultato positivo all’alcoltest.

Anna Maria Stillitano aveva compiuto 68 anni il 2 maggio scorso. Ieri mattina era uscita dalla sua abitazione di via Guizza Conselvana al civico 75 e si era avviata lungo l’argine del Bacchiglione per una passeggiata mattutina come spesso le accadeva ma, arrivata nelle vicinanze del ponte dei Quattro Martiri che immette sui via Bembo, ha incontrato la morte.

La vittima lascia quattro figlie, tre residenti nel Milanese mentre una quarta vive in città con la famiglia.“Non abbiamo nulla da dire, vogliamo sia rispettata la nostra privacy”, si limita a dire con voce addolorata ma ferma, la figlia, mentre esce dalla casa dove viveva la madre. Incredula e sconvolta anche la vicina di casa che la vedeva ogni giorno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una morte improvvisa che ha gettato nello sconforto le 4 figlie della donna e tutta la comunità in cui viveva. Credo che il reato di omicidio stradale vada punito molto più severamente. Mi stringo al dolore dei familiari della 68enne investita e uccisa, facendo loro le mie più sincere condoglianze per la tragedia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!